Formula 1, presentata la nuova Mercedes W11 a caccia di nuovi record

Venerdì 14 Febbraio 2020
La Mercedes dei record è pronta ad affrontare una nuova, doppia sfida nel Mondiale di Formula 1 che comincerà tra un mese in Australia: cercare di conquistare per la settima volta consecutiva il doppio titolo piloti-costruttori e indovinare le risposte giuste agli interrogativi posti dal nuovo regolamento per il 2021 per restare sempre al top. «Abbiamo due squadre differenti, uno lavora sul prossimo anno, l'altro è totalmente concentrato sulla macchina 2020 per dare il maggior supporto possibile ad Hamilton e Bottas», spiega il team principal, Toto Wolff, durante la presentazione ufficiale della nuova vettura, la W11. Dopo aver mostrato qualche giorno fa la livrea, oggi le immagini della monoposto sono state diffuse on line e dopo la presentazione i due piloti scenderanno in pista per i primi giri a Silverstone. Il team affronta queste ultime settimane di lavoro con la consapevolezza di avere un vantaggio sui rivali che però non garantisce nulla finchè non verrà testato in pista, già dalla prossima settimana a Barcellona.

«Il successo va costruito giorno dopo giorno, non abbiamo nessun 'diritto divinò a vincere gare e campionati - sottolinea Wolff -. Iniziamo con la presentazione e le prime sensazioni, poi proseguiremo con i test al Montmel, che saranno fondamentali per raccogliere i primi dati. Bisogna avere un atteggiamento passo dopo passo». I piloti hanno atteso con ansia questo giorno del primo contatto.

«Non vedo l'ora di scendere in pista - afferma Hamilton -, è un vero privilegio per me e Valtteri essere le uniche persone a guidare questa macchina. Sono stato in costante contatto con gli ingegneri ma in realtà avevo solo voglia di tornare in macchina. Oggi è una giornata davvero emozionante, provare di persona a cosa ha lavorato il team». Il sei volte campione del mondo ha anche lo stimolo forte di inseguire il record di Michael Schumacher e si dice «concentrato ma allo stesso tempo entusiasta per questo prossimo Mondiale», facendo poi una dichiarazione d'amore alla sua scuderia: «La Mercedes è una parte fondamentale della mia vita, della mia crescita, è come se fosse la mia famiglia e lo sarà per il resto della mia vita». Quanto alla concorrenza in gara, è certo che il suo principale sfidante sarà Bottas« aggiungendo che per il resto »il gruppi di rivali sarà lo stesso del 2019, sicuramente ci sarà da divertirsi«. Dal suo punto di vista, difficile dargli torto.
Ultimo aggiornamento: 15:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma