Formula 1, è Leclerc davanti a Bottas il più veloce delle seconde libere

Venerdì 28 Giugno 2019
Lampo Ferrari nella seconda sessione di prove libere del gran premio d'Austria: Charles Leclerc (1:05.086) è stato il più veloce nel pomeriggio, rispondendo così a Hamilton che aveva dominato le prove della mattina. alle spalle del monegasco della Ferrari Valtteri Bottas (nonostante l'incidente alla curva 5) e la Red Bull di Pierre Gasly. «solo»quarto Lewis Hamilton, addirittura ottavo Sebastian Vettel. Su un tracciato breve, cosa che spiega anche i distacchi ridotti, sono stati diversi i problemi cui hanno dovuto far fronte i piloti. Caldo a parte - cosa che ha imposto l'apertura di fessure sulle monoposto per raffreddare le power unit - da segnalare gli incidenti di Max Verstappen (curva 10 con la Red Bull) e di Valtteri Bottas (Mercedes curva 5). Nessuna conseguenza grave per entrambi, ma FP2 chiuse con largo anticipo. Bottas, che poi è stato sottoposto a controlli di routine al centro medico, era in testa alla sessione quando ha perso il controllo della W10 in ingresso di curva 5: gran botta contro le barriere e anteriore completamente distrutto.

Subito dopo anche Sebastian Vettel ha perso il controllo della SF90, ma il pilota della Ferrari per pochi centimetri è riuscito ad evitare l'impatto con le barriere. Ci sono stati tanti errori da parte di diversi piloti e forse Hamilton ha un pò alzato il piede visto quanto stava accadendo in pista, però si annuncia un GP un pò più incerto, anche se in pochi hanno mostrato tutte le loro carte. Gli ingredienti per un sabato di qualifiche e una domenica di gara con altri colpi di scena ci sono tutti. Per quanto riguarda le gomme, è arrivato un 'nò alla proposta di tornare al battistrada 2018 dopo la riunione tra team principal, Pirelli e FIA.
Ultimo aggiornamento: 17:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divano, tastiere, cellulare, cuffie: ecco i figli in modalità vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma