F1, Todt: «Io e Schumacher abbiamo visto il Gp del Brasile in tv»

Giovedì 6 Dicembre 2018
Michael Schumacher e Jean Todt
MONACO - Michael Schumacher ha seguito in tv l’ultimo gp di F1 in Brasile, l’11 novembre scorso, in compagnia di Jean Todt, suo capo alla Ferrari negli anni d’oro e oggi alla guida della Fia. È stato lo stesso Todt a rivelare l’episodio in un’intervista al giornale tedesco Auto-Bild. «Sono sempre cauto quando dico qualcosa -ecco le parole di Todt- ma è vero che ho visto il gran premio del Brasile 2018 in Svizzera con Michael Schumacher». Il presidente della Fia spesso fa visita all’ex campione tedesco che è in cura nella sua residenza svizzera a Gland, dopo il terribile incidente sulle nevi di Meribel in Francia, avvenuto quasi cinque anni fa; da allora sulle condizioni dell’ex pilota di F1 non si è più saputo molto.

Todt non ha aggiunto altro su Schumacher nell’intervista, e ha confessato di «sentirsi frustrato» per l’eccesso di pubblicità trasmessa in tv durante il gara.Nell’intervista Todt esprime il suo disagio per le interruzioni pubblicitarie durante la gara di F1 seguita in tv. «Capisco -afferma il numero uno della Fia- che le emittenti private finanziano la loro copertura in questo modo e che la procedura rispetta la legge. Ma avrei desiderato una di quelle finestrelle nell’angolo dello schermo per non perdere la gara completamente. Quando vedo una gara, voglio essere in grado di seguirla». Todt ha poi elogiato giornalisti e i commentatori, definendoli «molto competenti» e aggiungendo «so quanto sia difficile questo lavoro, per questo non voglio criticarli. E ho sempre consigliato a Schumacher di non farlo». Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 03:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili