Roma, Strootman a un bivio: il Marsiglia rilancia a 30 milioni

Domenica 26 Agosto 2018 di Stefano Carina
20
Garcia non scherzava. Il Marsiglia fa sul serio per Strootman. E se Rudi s’era detto pronto a venire a prendere in auto l’olandese, pur di portarlo in Francia, ora questa possibilità si fa sempre più concreta. Dopo tanti pour-parler che non avevano poi portato a riscontri effettivi, il club francese ha mosso i primi passi con la Roma. Non ufficialmente, ma come già accaduto per Alisson, attraverso intermediari. La sostanza cambia poco: i francesi sono disposti a venire incontro alla richiesta di 30 milioni del club giallorosso, mettendo sul piatto una base di 25 milioni ai quali aggiungere i ‘soliti’ bonus.
 
Lo scoglio più arduo, quello rappresentato dal calciatore (che alla Roma guadagna 3,2 milioni più premi), sembra esser stato aggirato. L’olandese, al quale sono stati offerti 4,5 miloni netti a stagione, è rimasto spiazzato nel momento in cui ha preso atto che il club è pronto ad aprire la trattativa, non ha chiuso al trasferimento e sta valutando la situazione in famiglia (in settimana è diventato papà). Un mese fa (25 luglio), alla vigilia del match con il Tottenham nella International Champions Cup, Kevin aveva rilasciato una frase sibillina sul suo conto: «Non ho mai parlato di andare via. Ho rinnovato 12 mesi fa per 5 anni. Voi giornalisti dite che mi vogliono vendere o che voglio andarmene. Io sono felice. Se non mi mandano via rimango...». Avere oggi la conferma di quello che aveva già fiutato durante l’estate, lo sta facendo riflettere seriamente. La decisione è attesa dopo Roma-Atalanta (domani dovrebbe giocare a centrocampo Lorenzo Pellegrini e non Kevin...) ma anche a Trigoria off record nelle ultime ore non si nega più la possibile cessione. Il Marsiglia, oltre alla Roma, è disposto ad accontentare anche il mediano, sfruttando una tassazione che in Francia agevola i club nell’acquisizione di calciatori stranieri dall’estero (gli ingaggi vengono tassati al 30% per il primo quinquennio).

RIDOTTA LA SQUALIFICA
Intanto porte aperte nelle trasferte europee. Ridotta infatti in appello la sanzione comminata alla Roma per gli incidenti di Liverpool: i tifosi giallorossi potranno dunque seguire Dzeko e compagni in trasferta in Champions fin dalla prima giornata. Ultimo aggiornamento: 16:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA