Roma, ora nel mirino il vice Strootman:
Sabatini insiste per avere Guarin

Roma, ora nel mirino il vice Strootman: Sabatini insiste per avere Guarin
di Stefano Carina
2 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Agosto 2015, 06:11 - Ultimo aggiornamento: 11:30

La risposta evasiva («Stiamo valutando le soluzioni che possano consentire a Kevin di tornare in campo al meglio e nel tempo più idoneo. Le soluzioni verranno identificate a breve insieme e vi verranno rese note») a domanda diretta («Per Strootman c'è il rischio di una nuova operazione?»), è più di una conferma. Il dg Baldissoni non lo dice ma la Roma tornerà sul mercato per acquistare un centrocampista che possa sostituire l'olandese. Anche perché Paredes è destinato all'Empoli. Nelle ultime ore è stato proposto Montolivo (offerto anche alla Juventus) ma il tentativo Sabatini lo ha fatto per Guarin. Al momento l'Inter ha replicato negativamente soprattutto perché la proposta della Roma era di un prestito con diritto di riscatto. La stessa formula con la quale ieri è stato ufficializzato Digne: 2,5 milioni sino al 2016 e poi la possibilità di acquisire il cartellino a 17,5. Ma la priorità giallorossa ora è quella del centrocampista. È tornato a circolare il nome di Darder per il quale il Malaga ha però rifiutato quattro giorni fa dieci milioni dal Lione. A meno che qualche pedina in partenza (leggi Iturbe) non possa servire per effettuare uno scambio di prestiti con il club di destinazione. Al Genoa, ad esempio, c'è Kucka.

JOLLY KOLASINAC
Intanto ieri è apparso abbastanza anomalo che lo Schalke abbia rivelato attraverso Twitter di aver rifiutato un'offerta della Roma per Kolasinac: 3,5 milioni di euro (bonus esclusi), più un'opzione di acquisto fissato a 8 milioni. In molti hanno bollato la notizia come ‘datata'. Tradotto: non sapendo se la situazione di Digne si sarebbe sbloccata, il club giallorosso aveva iniziato a sondare il terreno per il bosniaco. E se invece non si stia pensando a lui per integrare, a prescindere dall'arrivo dell'ex Lille, la rosa? Kolasinac passa per essere esclusivamente un terzino sinistro quando il suo ruolo originario è quello di centrale difensivo. Tuttavia spesso è stato utilizzato anche mediano in un assetto a due (4-2-3-1). Dunque non è da escludere che nelle idee di Sabatini ci sia la volontà di acquistare un calciatore che possa ricoprire all'occorrenza tre ruoli. Tre ruoli che alla Roma in questo momento sono ancora da completare.