Il Jiangsu Suning dopo Luiz Adriano vuole Guarin. Fiorentina su Quagliarella, futuro incerto per El Shaarawy e Borriello

Il Jiangsu Suning dopo Luiz Adriano vuole Guarin. Fiorentina su Quagliarella, futuro incerto per El Shaarawy e Borriello
di Eleonora Trotta
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Gennaio 2016, 20:56 - Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre, 20:21

E' ufficiale il passaggio di Diamanti all'Atalanta. Il trequartista, di proprietà del Guangzhou Evergrande, si trasferisce in prestito secco dal Watford al club bergamasco per sei mesi. Molto vicino poi l'annuncio di Zuniga al Bologna: l'esterno colombiano ha raggiunto la sua nuova città e rimarrà alla corte di Donadoni fino a giugno. Il Napoli contribuirà per il pagamento dell'alto ingaggio del terzino. Attese poi novità su Giuseppe Rossi: il Genoa è in pressing e vorrebbe chiudere a breve.

CINESI SCATENATI: DOPO LUIZ ADRIANO, RITORNO DI FIAMMA PER GUARIN
I parametri non cambiano: 15 milioni di euro per il cartellino e 7-8 milioni di ingaggio al giocatore. Ed ecco che il Jiangsu Suning dopo Luiz Adriano proverà a convincere anche Guarin e Gervinho. A vuoto i tentativi per Eder, intenzionato a rimanere in Italia nell'anno degli Europei, la società cinese proverà a strappare altri gicatori che militano nel nostro campionato e nella Premier League. Le voci attorno al centrocampista colombiano, nuovamente protagonista di questa sessione, si moltiplicano (occhio anche allo Zenit) e continueranno a rincorrersi fino alle prossime settimane.

BORRIELLO ED EL SHAARAWY, IL FUTURO E' ANCORA DA SCRIVERE
Tra ritorni, suggestioni e speranze, il futuro di Borriello ed El Shaarawy è ancora da scrivere. Il Faraone, che ha già dato la sua parola alla Roma, resta nel mirino della Fiorentina e Genoa. Secondo gli ultimi rumors, potrebbe restare anche al Milan, ma la volontà di Galliani non cambia: monetizzare la vendita dell'esterno offensivo per aumentare il tesoretto da investire sul mercato. I soldi provenienti da alcune cessioni (leggi Luiz Adriano) e il possibile risparmio degli ingaggi di Diego Lopez (il portiere è cercato in Spagna ed Inghilterra), Cerci (bloccato ora dall'Atletico Madrid) e altri giocatori sul piede di partenza, permetterebbe a Galliani di poter puntare ad un centrocampista di livello. Il sogno è sempre Witsel, mentre resta un'opzione complicata Imbula, sondato già in estate ("Su di lui ci sono tre club", le parole del procuratore del giocatore). Anche Fellaini è già stato sondato ed è una possibilità. Le varie manovre del mercato rossonero dipenderanno però inevitabilmente dall'allenatore: in caso di sconfitta stasera contro il Carpi, potrebbe esserci l'esonero di Mihajlovic con l'arrivo di Lippi.
Si attendono sviluppi anche sul fronte Borriello. L'attaccante campano è stato lusingato dall'Atalanta, Genoa (come piano B per l'attacco al posto della prima scelta Rossi) e club della MLS. L'opzione Milan è stata scartata direttamente dal club rossonero.

FIORENTINA, PRESSING PER QUAGLIARELLA. BRUNO PERES NEL MIRINO DELLE BIG STRANIERE
Attivissima poi la Fiorentina. Blindato Tino Costa, il club viola non molla la presa su Grassi dell'Atalanta, senza perdere di vista le evoluzioni legate a Sebastian De Maio (la prima scelta per la difesa è sempre Lisandro Lopez) e Quagliarella. L'attaccante ora al Torino è stato cercato anche dall'Udinese e alcune società straniere. A proposito di Toro: Bruno Peres è finito nel mirino di top club stranieri come Bayern e Psg. Parentesi di calciomercato internazionale: il Liverpool, mai realmente interessato a Ranocchia, ha risolto i problemi in difesa con Caulker. Intrigo Calleri: l'attaccante argentino, ad un passo dal Bologna che nei giorni scorsi lo aveva bloccato con la regia dell'Inter, è ora corteggiato da diversi club brasiliani (Cruzeiro, Palmeiras e San Paolo) ed europei che potrebbero prenderlo fino a giugno. Per la prossima estate è sempre valida la pista italiana, con ovviamente la società nerazzura in pole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA