Barcellona, Tottenham e Psg l'obiettivo e Frenkie de Jong

Giovedì 6 Settembre 2018 di Redazione Sport
Il mercato estivo si è appena chiuso, ma per sognare a occhi aperti c'è sempre tempo e spazio. Tifosi e operatori di mercato già scrutano l'orizzonte nel tentativo di individuare il nuovo pezzo pregiato. Tutti gli indizi su chi sarà il prossimo oggetto dei desideri portano in Olanda e precisamente ad Amsterdam, dove gioca Frenkie de Jong. Il centrale dell'Ajax, classe 1997, definito «il nuovo Rijkaard» solletica la fantasia e, sebbene secondo i media spagnoli abbia già detto «si» al Barcellona, continua a sedurre i club più titolati d'Europa, ai quali nelle ultime ora si è aggiunto il Tottenham. La Roma, ma soprattutto Manchester City, PSG, Borussia Dortmund, hanno messo gli occhi addosso al 'baby lancierè, attorno al quale circolano già cifre da capogiro, che arrivano fino a 50 milioni. De Jong si è già espresso, parlando di un futuro al Camp Nou, dove sono già passati suoi connazionali che hanno fatto la storia del calcio 'orangè e non solo: da Cruijff a Neeskens, da Rijkaard ai De Boer.

E non è un caso che l'Ajax abbia rifiutato, durante l'estate, offerte molto interessanti; il club più titolato d'Olanda non ha nemmeno fatto un plissé. De Jong è rimasto 'parcheggiatò in Eredividie, per maturare ancora e acquisire ulteriore minutaggio, ma questo potrebbe rappresentare un rischio per il Barcellona che, se l'Ajax non dovesse mantenere la parola data, potrebbe vederselo 'scipparè clamorosamente. Soprattutto se a bussare alla porta dei 'lancierì dovesse presentarsi una potenza economica con il peso di Tottenham o PSG, o City. Alla Roma, invece, vengono concesse poche chance dai media spagnoli. Il Barca, che in estate ha parlato anche con il ds olandese Marc Overmars, possiede una carta scritta in cui viene specificato che De Jong vuole giocare al fianco di Messi. Eric Abidal, segretario tecnico dei blaugrana, ha parlato con l'agente del giocatore e tutto fa ipotizzare che De Jong abbia il destino già segnato: al fianco di Messi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA