Wanda Nara: «Nessuno può chiudermi la bocca, continuerò a dire quello che penso»

Mercoledì 13 Marzo 2019
1
Wanda Nara: «Nessuno può chiudermi la bocca, continuerò a dire quello che penso»

Wanda Nara non si arrende e, anzi, contrattacca: «Nessuno può farmi stare zitta». La moglie e agente del bomber e ormai ex capitano dell'Inter Mauro Icardi denuncia: «Il mondo del calcio è molto difficile per una donna ma continuerò a dire le cose che penso, poi si possono condividere o meno». L'argentina è stata scelta dal giornalista Cesare Lanza fra i vincitori del Premio Socrate: «Perché altri procuratori nel mondo del calcio e dello spettacolo hanno fatto esternazioni anche più maliziose, ma questo baccano non c'è stato. Perché è una donna? Disturba il sacro mondo del calcio?».

La sexy procuratrice aggiunge: «Io sono innanzitutto mamma di cinque bambini, fra cui due femmine, a cui auguro un uomo come mio marito, che è così giovane e mi difende, mi lascia parlare, anche dire cose su cui non siamo d'accordo. La donna deve sempre essere ascoltata quando parla con rispetto. Questo premio è un orgoglio anche per i miei figli, continuerò con le mie idee decidendo le cose che penso».

Lasciando l'hotel nel centro di Milano dove si è svolta la cerimonia per la consegna del premio, Wanda Nara non ha risposto alle domande sul futuro di Mauro Icardi, né a chi gli domandava se l'attaccante argentino sarà a disposizione dell'Inter per il derby di domenica contro il Milan.

Leggi anche: Wanda Nara: «Vorrei che Icardi giocasse il derby. Per l'Inter la mia presenza in tv non è un problema»

Ultimo aggiornamento: 21:14


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma