Vittoria esterna dell'Everton con l'Arsenal: Ancelotti crede alla Champions. Ancora proteste contro la Superlega

Vittoria esterna dell'Everton con l'Arsenal: Ancelotti crede alla Champions. Ancora proteste contro la Superlega
di Giuseppe Mustica
2 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Aprile 2021, 23:57 - Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 14:09

Mancavano solamente le proteste dei tifosi dell'Arsenal contro la Superlega. E sono arrivate stasera, prima della gara che i Gunners hanno perso in casa contro l'Everton. In migliaia hanno chiesto le dimissioni di Kroenke, proprietario del club, preso di mira da cori e striscioni. Nel contesto è passata quasi in secondo piano la partita, portata a casa dalla squadra di Ancelotti (0-1) e decisa dall'autorete di Leno arrivata a 15' dal termine. Meglio la squadra del tecnico italiano: i blu di Liverpool hanno colpito una traversa con Sigurdsson nel primo tempo e sono andati vicini al vantaggio anche con Calvert-Lewin. La formazione di Arteta (sempre più in bilico), priva ancora di Aubameyang in via di guarigione dopo aver contratto la malaria, ci ha provato solamente con il terzino spagnolo (in partenza alla fine della stagione) Ceballos. Troppo poco. E Ancelotti rimane a tre punti dalla zona Champions. Per l'Arsenal invece il campionato è finito. Si cercherà di arrivare in Europa attraverso la vittoria dell'Europa League.

La protesta dei tifosi prima della sfida tra Arsenal ed Everton (foto ANSA)

BUNDESLIGA

In Bundesliga, vittoria esterna, pesantissima in chiave salvezza, per il Colonia. Che vince 3-2 sul campo dell'Augusta. La squadra di Funkel, con questi tre punti, rimane ancora in corsa per la permanenza. Partita decisa già nel primo tempo grazie alla doppietta di Duda e alla rete di Kainz. Inutile nella ripresa la reazione dei padroni di casa con Gumny e Vargas. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA