Vincono Tottenham e Arsenal: quarti ipotecati. Successo anche per l'Ajax

Giovedì 11 Marzo 2021 di Giuseppe Mustica
Vincono Tottenham e Arsenal: quarti ipotecati. Successo anche per l'Ajax

TOTTENHAM-DINAMO ZAGABRIA 2-0

Ringrazia Kane il Tottenham: il centravanti della nazionale inglese – uscito a pochi minuti dal termine per un problema al ginocchio – con una doppietta, regala la vittoria a Mourinho. Al 25’ fa tutto Lamela, che taglia a fette la difesa croata e col sinistro colpisce in pieno il palo, sulla respinta è pronto il capitano degli Spurs a sbloccare il risultato. Nella ripresa invece Kane sfrutta al meglio un errore di Theophile per battere, ancora col destro, Livakovic. Nel finale ci prova Bale, direttamente su calcio piazzato, ma si salva il portiere ospite. Qualificazione in tasca per la squadra dello Special One

OLYMPIACOS-ARSENAL 1-3

Ipotecano il passaggio del turno i Gunners, che vanno a vincere in Grecia. E lo fanno con la personalità della grande squadra: nel momento più critico della gara, l’Arsenal riesce a piazzare l’uno-due decisivo. Ad aprire il match ci pensa Odegaard: sinistro terrificante al minuto 34 e palla che si spegne sotto la traversa. Il pareggio dei padroni di casa arriva con El Arabi, che sfrutta l’incomprensione tra Leno e Ceballos, per battere il portiere tedesco dai 25 metri. Poi sale in cattedra Gabriel. Più che in cattedra in cielo, perché l’incornata del difensore è letale per Jose Sa. Il gol che fissa il risultato lo sigla Elneny, appena entrato in campo, con la botta mancina che bacia prima il palo. Arsenal virtualmente ai quarti. 

AJAX-YOUNG BOYS 3-0

I Lancieri piazzano il colpo che probabilmente gli spalanca le porte dei quarti di finale. 3-0 per gli uomini di ten Hag all’Amsterdam Arena: si decide tutto nella ripresa, con le reti di Klaassen (62’) abile a sfruttare un rimpallo e non sbagliare davanti al portiere ospite, Tadic (82’) con il sinistro preciso, e il sigillo finale di Brobbey in pieno recupero. È stato dominio per la squadra di casa, che nel primo tempo ha chiamato agli straordinari il portiere degli svizzeri Faivre. Che nella seconda parte di gara non ha potuto nulla. E per la truppa olandese il pass è quasi certo.

GRANADA-MOLDE 2-0

Molina nel primo tempo, e Soldado nella ripresa, permettono alla squadra spagnola di avere la meglio sul Molde. Sull’economia della gara pesa, e anche tanto, l’espulsione di Ellingsen (71’) che si becca due gialli nello spazio di 3’. E il Granada accelera e trova con Soldado il gol che profuma di qualificazione: destro al volo e Linde battuto. Se la formazione norvegese riesce a tenere accesa una piccola fiammella lo deve sicuramente al proprio portiere, che nel finale si supera sull’assalto degli spagnoli alla ricerca della rete che avrebbe potuto mettere fine al discorso già stasera. 

DINAMO KIEV-VILLARREAL 0-2

Con un gol per tempo, gli spagnoli vincono in Ucraina e hanno un piede e mezzo ai quarti. Partita bella, giocata su ritmi alti, e che premia gli uomini di Emery, capaci di colpire nei momenti topici della gara. Il vantaggio arriva al 30’ con Pau Torres, che sfrutta alla grande l’assist di Gerard Moreno. Al 52’ invece è l’ex Napoli Albiol che si trova nel posto giusto al momento giusto e ribadisce in rete la respinta si Bushchan. 

SLAVIA PRAGA-RANGERS 1-1

Un pareggio, quello di Praga, che sicuramente fa felice la squadra di Gerrard, fresca vincitrice del campionato scozzese. Si deciderà tutto al ritorno, ma gli ospiti di stasera partono con un leggero vantaggio. A passare in vantaggio sono i padroni di casa con il gol di Stanciu al 7’: stupendo il destro a giro sotto l’incrocio che non lascia scampo a McGregor. Il pari arriva già nel primo tempo con Helander, che da due passi, e a porta vuota, non può non sbagliare per il gol dell’1-1. Risultato che alla fine non si schioderà, anche se, nel finale, il portiere dei Rangers è strepitoso nel bloccare il colpo di testa di Masopust. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA