Ubriaco al volante, Vidal distrugge la sua Ferrari: «Mi vergogno, ho temuto per mia moglie»

Ubriaco al volante, Vidal distrugge la sua Ferrari: «Mi vergogno, ho temuto per mia moglie»
di Alfredo Spalla
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Giugno 2015, 08:14 - Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 10:05

Incidente e sanzioni relative per aver guidato in stato di ebrezza. Notte da dimenticare per Arturo Vidal. «Purtroppo sono stato coinvolto in un incidente d’auto. Per fortuna stiamo tutti bene e tranquilli. Grazie per esservi preoccupati». Nella notte cilena, Vidal twitta per rassicurare tutti: non si è fatto nulla. Il centrocampista cileno - che come i compagni della Roja aveva ottenuto la serata libera dopo il pareggio - è stato coinvolto nell’incidente mentre tornava da una serata trascorsa in un Casinò locale insieme alla propria famiglia, come riporta il giornale cileno El Mercurio. Il giocatore era diretto al ritiro della nazionale al momento dell’impatto, in cui sono stati coinvolti tre veicoli in totale.

La stampa cilena informa che Ricardo González, colonnello dei carabinieri, ha chiesto l’alcol test, come da procedura, essendoci dei feriti nell’incidente. Il giocatore è risultato positivo ed è stato fermato e condotto al Commissariato di Buin. Vidal ha subito postato un video su Twitter per chiarire che non «è stata colpa sua». Danni significativi alla Ferrari dello juventino, che ha rischiato anche di cadere da un’altezza di circa 10 metri. Arturo Vidal, finora capocannoniere della Coppa America e leader della Roja, ha raggiunto nel pomeriggio il ritiro e il ct Sampaoli ha annunciato che non verrà escluso dalla nazionale, come si era ipotizzato («Si è sempre comportato bene con noi. Ha commesso un errore, ma ci sono molte cose da mettere sulla bilancia», ha detto il ct). La notizia, tuttavia, in Cile è stata accolta con grandi polemiche dai tifosi.

OBBLIGO DI FIRMA
Sospensione della patente e obbligo di firma mensile presso il consolato del Cile a Milano, mentre le indagini sull'incidente dovranno chiudersi in 4 mesi. Queste, secondo il sito del quotidiano cileno La Tercera, le decisioni del tribunale di San Bernardo nei confronti di Arturo Vidal per l'uscita di strada con la Ferrari. A quanto emerso in udienza, il tasso di alcol nel sangue era di 1,2 grammi.

PUBBLICO MEA CULPA
«Ieri è stato un casino, ho bevuto un paio di drink e ho avuto un incidente del quale ormai sapete tutto. Ho messo a repentaglio la vita di mia moglie e di molte altre persone, mi dispiace molto e mi vergogno per questo»: è il pentimento pubblico di Vidal che ha convocato un incontro con la stampa nel ritiro della Nazionale cilena. In lacrime, il centrocampista ha ringraziato tutte le persone che lo hanno appoggiato in queste ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA