Verso Juventus-Napoli, Dybala e Mertens rischiano

Venerdì 20 Aprile 2018 di Alberto Mauro
Nella settimana di Juve-Napoli aspettiamoci di tutto. Frenate bianconere a Crotone (con rovesci di Simy), lampi azzurri contro l’Udinese con impennate in classifica da -9 a -4, e nessuna certezza. Nemmeno per due simboli come Dybala e Mertens; entrambi domenica sera rischiano la panchina per scelta tecnica. Un’ipotesi folle fino a qualche settimana fa che ha preso corpo partita dopo partita e al momento pare la più probabile.
EROI DECADENTI
La legge del calcio impone agli allenatori di fare delle scelte, quelle di Allegri e Sarri rischiano di tagliare fuori due protagonisti annunciati, semplicemente perché c’è chi è più in forma. Douglas Costa e Milik scalpitano - sono loro a insinuare il dubbio nella testa dei due allenatori - forti di assist e gol pesanti, e prestazioni decisamente più scintillanti dei titolari di cattedra. Lo scontro diretto di domenica sera oltre a valere un pezzo di scudetto può capovolgere le certezze bianconere e ridisegnare le gerarchie del campionato, anche se il +4 in classifica mette i padroni di casa al sicuro da eventuali ribaltone di classifica. Lo Stadium sarà una bolgia, Allegri prepara la sfida nei minimi dettagli, con buone notizie dall’infermeria. Aumenta l’ottimismo per Mandzukic e Pjanic, entrambi parzialmente con la squadra, mentre si ferma Sturaro causa problema al tendine d’Achille sinistro. Contro il Napoli rientreranno Buffon, Chiellini, Khedira e molto probabilmente anche Pjanic e Mandzukic. Juve in formazione tipo con il dubbio Dybala, fuori giri nelle ultime due contro Samp e Crotone. Allegri potrebbe optare per la stessa formazione che ha battuto il Real a Madrid, con due cambi sugli esterni: 4-3-3 e tridente offensivo Douglas Costa, Higuain e Mandzukic. Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo. In difesa Howedes, Benatia, Chiellini e ballottaggio Asamoah-Alex Sandro a sinistra, davanti a Buffon. Sarebbe un’esclusione clamorosa ma fisiologica per una Joya in netto calo, con poche chances da qui a fine stagione per riprendersi la Juve e una maglia per i Mondiali in Russia con l’Argentina. Decima rimonta stagionale contro l’Udinese per il Napoli che a Castel Volturno vola sulle ali dell’entusiasmo, corsa scudetto riaperta grazie a un super Milik. Al momento è lui il favorito su Mertens al centro del tridente con Callejon e Insigne. Nessun altro dubbio per Sarri che confermerà Allan, Jorginho e Hamsik a centrocampo, in difesa Hysaj, Albiol, il rientrante Koulibaly e Mario Rui davanti a Reina.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA