Verona-Sampdoria 1-1: Caprari risponde a Caputo, occasione persa per Giampaolo

Verona-Sampdoria 1-1: Caprari risponde a Caputo, occasione persa per Giampaolo
di Marco Callai
3 Minuti di Lettura
Sabato 23 Aprile 2022, 23:17 - Ultimo aggiornamento: 23:27

Verona e Sampdoria si dividono la posta in palio. A Caputo risponde Caprari. Un pari senza tante emozioni. Utile, ma fino a un certo punto, in chiave salvezza per gli ospiti, sicuramente in ripresa dopo il tris di sconfitte ma ora chiamati ad affrontare 4 difficili sfide contro Genoa, Lazio, Fiorentina e inter per garantirsi la permanenza in A. Verona mai domo e a caccia del record di punti. 

LA PARTITA - L’Hellas Verona ospita una Sampdoria a caccia di punti importanti in chiave salvezza e reduce da un mini ritiro chiesto dai giocatori per provare a ricompattarsi e scacciare dalla mente la sconfitta contro la Salernitana. 

Giampaolo rivoluziona il centrocampo dando fiducia ad un duo inedito, Rincon e Ronaldo Vieira, alla prima da titolare in stagione, mentre è Caputo, supportato da Sabiri a caricarsi, sulle spalle l’attacco blucerchiato.

Spinta dai tremila arrivati dalla Liguria la Sampdoria prova a creare contro un Verona che si affida invece al tridente Caprari-Simeone-Barak. Le occasioni più nitide della prima frazione sono a tinte gialloblù con Faraoni (8’) Tameze (23’) che spaventano Audero. Il Verona preme alla ricerca di una profondità che fatica a trovare, complice la buona organizzazione difensiva di Colley e compagni. 

Poco prima dell’intervallo, un’ingenuità di Gunter regala a Caputo l’occasione di portare in vantaggio gli ospiti. L’arbitro Ayroldi indica il dischetto con l’attaccante blucerchiato che però si fa ipnotizzare da Montipò. Sulla ribattuta però il numero 10 è il più veloce di tutti a ribadire in rete. 

Nella ripresa Tudor spinge i suoi alla ricerca della rete che varrebbe il pareggio e, per riuscirci, prova a dare maggiore peso al suo reparto offensivo inserendo Lasagna per uno spento Barak e cambiando ruolo a Caprari, inedito trequartista.

E la mossa del tecnico del Verona si rivela esser quella vincente. Giampaolo costretto a richiamare in panchina Ferrari per infortunio inserisce Yoshida e Murru, che da il cambio ad Augello, e i due nuovi entrati sono i protagonisti in negativo del goal dei padroni di casa.

A firmare l’1-1 con il quale si chiuderà la partita del Bentegodi, l’ex Caprari mette a sedere la difesa blucerchiata e supera Audero in uscita. Protestano gli ospiti per un fuorigioco inesistente con il Var che convalida il risultato. 

La Sampdoria prova a chiudere in attacco e nel finale di gara si porta più volte dalle parti di Montipò senza però rendersi mai veramente pericolosa. Il punto serve a Giampaolo per interrompere la serie negativa ma le ansie per una classifica altamente deficitarie non si spengono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA