Van Basten, la gaffe nazista gli costa la "squalifica" su Fifa 20

Martedì 3 Dicembre 2019
Marco Van Basten

Grazie alla tattica del fuorigioco, il suo Milan allenato da Sacchi vinse tutto in Italia e nel mondo. Ma in fuorigioco adesso c'è finito lui, che ha appeso da anni gli scarpini al chiodo. Marco Van Basten, l'attaccante che segnò valanghe di gol in rossonero e con l'Olanda con un'eleganza tale da meritarsi l'appellativo di Cigno di Utrecht, è finito nella bufera per una frase pronunciata in tv. Una gaffe nazista.

Van Basten pronuncia una frase nazista in tv, scandalo in Olanda

Van Basten al termine di un'intervista in diretta su Fox Sports ha detto «Sieg heil», letteralmente «Saluto alla vittoria», frase utilizzata dai nazisti. Van Basten, già sospeso dall'emittente televisiva, è stato temporaneamente escluso dalla EA Sports su Fifa 20: i suoi oggetti Icon nei pacchetti, così come nelle modalità creazione rosa e draft, sono temporaneamente fuori utilizzo «poiché intendiamo rispettare il nostro impegno in favore dell'uguaglianza e della diversità all'interno del nostro gioco. Abbiamo deciso di escludere gli oggetti ICONA di Marco van Basten dai pacchetti, dalle SCR e da FUT Draft fino a nuovo ordine», recita un messaggio pubblicato all'interno del celebre videogame.

Ultimo aggiornamento: 20:54


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma