La Uefa vuole giocare le coppe con il pubblico
Ottavi di Champions nelle sede già stabilite

Venerdì 12 Giugno 2020

La Uefa punta a giocare con un minimo di pubblico negli stadi le fasi finali di Champions ed Europa League, e questo sarà un fattore importante, se non decisivo, nella scelta delle sedi che prenderà il Comitato esecutivo del 17 giugno, al posto di Istanbul e Danzica. Al momento, la capitale portoghese Lisbona è considerata la soluzione più concreta per ospitare la 'Final Eight' di Champions, mentre per l'Europa League si pensa a Francoforte e ad altre tre città della Germania. Gli ottavi si disputeranno nelle sedi previste, e non come prospettato in sede unica.

OTTAVI DI CHAMPIONS
I 4 ottavi di finale di ritorno di Champions League mancanti si giocheranno nelle sedi già programmate. Sembra infatti tramontata l'ipotesi circolata nei giorni scorsi di disputarli in campo neutro. Quindi la Juventus ospiterà il Lione a Torino e il Napoli andrà a Barcellona. L'annuncio ufficiale arriverà in occasione del Comitato Esecutivo della Uefa in programma mercoledì prossimo. Dopo gli ottavi di finale toccherà a una Final Eight decidere la squadra campione d'Europa, con sede, molto probabilmente a Lisbona in Portogallo. In quell'occasione la Uefa punta ad avere una presenza, ovviamente ridotta, di pubblico.

Ultimo aggiornamento: 16:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA