Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Udinese-Roma, le pagelle: Rui Patricio tiene in corsa i compagni, Oliveira cammina e scompare, Zaniolo è già al derby

Rui Patricio (foto Gino Mancini)
di Ugo Trani
4 Minuti di Lettura
Domenica 13 Marzo 2022, 21:47 - Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 09:23

UDINESE

SILVESTRI 6
In due tempi sul tiretto di Oliveira. Devia il diagonale di El Shaarawy. La resa su rigore. Incolpevole
BECAO 6
Concentrato su Zaniolo, più spaesato quando gli tocca El Shaarawy. Diligente
PABLO MARÌ 6
Copre i compagni Becao e Perez. Li guida e senza faticare per l’impotenza dell’attacco giallorosso. Presente
PEREZ 6
Nessuno spavento cvontro Abraham che gira al largo. Attento
MOLINA 6,5
Rui Patricipo lo costringe a rinviare di qualche secondo l’esultanza che arriva con un destro a giro dal limite. Esuberante
PEREYRA 6,5
Pallonetto a vuoto: largo. Attacca senza mai prendersi una pausa. E torna in difesa al momento giusto: respinge davanti alla porta su Pellegrini. Trascinatore
JAJALO 6
L’obiettivo principale è schermare la difesa. Ma sa quando è il pomento di partecipare. Ok su Pellegrini. Equilibrato 
MAKENGO 6,5
Ha forza, coraggio e soprattutto personalità. Prende traversa e palo con lo stesso tiro. Caparbio
UDOGIE 6
Limita Karsdorp e fa da scudiero a Makengo in ogni assalto. Intraprendente
DEULOFEU 6,5
Punta Ibanez e spesso lo salta. Esagera solo quando simula in area. Ispirato 
BETO 5,5
Usa il fisico per sfidare Mancini. Fa il pivot dedicandosi ai compagni, ma non spaventa la Roma nella finalizzazione. Macchinoso.
ZEEGELAAR 5
Nel finale per Perez, regala il pari alla Roma con l’inutile tocco di mano nel recupero. Pasticcione
SAMARDZIC 6
Entra bene per Makengo. Ha la chance per chiudere il match: Rui Patricio gli impedisce di festeggiare. Scaltro
PUSSETTO 6
Al posto di Deulofeu, è subito pericoloso. Pratico
CIOFFI 6,5
L’Udinese spaventa la Roma. Con il ritmo, l’aggressività e il gioco. Propositivo

ROMA

RUI PATRICIO 6

Coperto dai compagni, non arriva sul sinistro di Molina. Sfiora quello di Makengo per avviare la carambola: traversa, testa e palo. Prima del recupero, deviando di piede su tiene in corsa la Roma. Prezioso

MANCINI 5,5 
Beto non lo disturba. Eppure, per non rischiare qualche gaffe, resta nel suo guscio e si limita anche nel movimento. È come se avesse paura di sbagliare. Timido
SMALLING 5,5
Nessun errore, Ma sembra poco tranquillo quando l’Udinese va all’assalto del fortino giallorosso. In qualche azione sembra in ritardo. Statico
IBANEZ 5
Perde il duello con Deulofeu, spesso imrendibile nell’uno contro uno. Non aiuta Zalewski sul lato sinistro dove la Roma sbanda nel primo tempo. Male anche quando deve avviare l’azione da dietro: regala spesso il pallone ai centrocampisti avversari. Fragile
KARSDORP 5,5
Non spinge come dovrebbe. Probabilmente gli creano apprensione Makengo e Udogie. Copertura al minimo. Spento

OLIVEIRA 5

Calcia in porta con il silenziatore, palleggia sotto ritmo e si defila fin dall’inizio senza mai farsi trovare dai compagni. L’unico suo lancio atterra tra le braccia di Silvestri. Cammina e piano piano scompare. Bocciato 
CRISTANTE 5,5
L’unico acuto nel recupero del match quando di testa spizza il pallone verso Shomurodov, costringendo Zeegelaar all’intervento di mano. In mezzo al campo, invece, non ce la fa a restare a galla. Spaesato
ZALEWSKI 5 
In fase offensiva sarebbe anche sufficiente per qualità e corsa, Mourinho però gli chiede di difendere. Da quella parte si affacciano in tre e sono anche smaliziati: barcolla contro Molina, Pereyra e Deulofeu. Vulnerabile
PELLEGRINI 6
Si riabilita trasformando il rigore del pari al fotofinish. Il pomeriggio, per il resto, è da dimenticare. Il rinvio, lento e corto, sa di assist per Molina. Oscurato da Jajalo, si trova meglio quando scende a centrocampo. Lucido
ABRAHAM 5
Destro strozzato, e di conseguenza impreciso, all’alba del match. Si ferma lì ed esce di scena. Stanco 
ZANIOLO 5
Si nasconde fino all’intervallo, riappare nella ripresa passando a destra. Agonisticamente non entra in partita: la diffida penalizza la sua performance. È già al derby. Confuso
EL SHAARAWY 5,5
Dentro per Oliveira, è subito più brillante. Senza incidere, però. Intermittente
FELIX 5
Gli lascia il posto Zalewki. Va subito al tiro, poi niente. Inutile
SHOMURODOV 5,5
Gli fa spazio Abraham. La sua prima conclusione è da dilettante. Almeno spinge all’errore Zeegelaar. Impreparato
VERETOUT 5,5
A destra quando esce Karsdorp. Non sa però dove andare. Svogliato
CARLES PEREZ 5,5
Fuori Mancini, diventa la mossa della disperazione. Mezzo dribbling e basta. Spaesato
MOURINHO 5,5
Regala la prima parte all’Udinese, aggiustando la Roma solo dopo l’intervallo. Cambia il sistema di gioco e, con due interpreti dietro ad Abraham, mette in piazza tutti gli attaccanti della rosa. Ma per il pari non basta il suo campionario di punte, serve la mano di Zeegelaar. Sembra più calmo del solito: l’espulso stavolta è il vice Foti. Fiacco

ARBITRO

DI BELLO 6

Prova senza acuti, ma anche senza grandi sbavature quella di Di Bello, compassato come sempre. Nel recupero mostra personalità nel fischiare un mani in area (che c’è) che il Var non può che confermare 

© RIPRODUZIONE RISERVATA