Tuanzebe primo rinforzo per Spalletti: è un allievo di Mou

Tuanzebe primo rinforzo per Spalletti: è un allievo di Mou
di Eleonora Trotta
2 Minuti di Lettura
Domenica 2 Gennaio 2022, 00:23

E così anche il Napoli ha il suo rinforzo dalla Premier League. Si tratta di Axel Tuanzebe, promettente difensore classe ’97 in forza all’Aston Villa, ma di proprietà dello United. L’accordo tra il direttore sportivo Giuntoli e i Red Devils è stato raggiunto la notte del 31, sulla base di un prestito oneroso intorno ai 500.00 euro, e con la possibilità di discutere più avanti del riscatto. Luciano Spalletti festeggia così il nuovo anno con il sì dell’innesto che aspettava e chiedeva da tempo. Un giocatore roccioso, abile nel gioco aereo, duttile. E svezzato da Mourinho. Infatti fu proprio il tecnico della Roma a lanciarlo all’età di 19 anni in un match di Fa Cup. Il portoghese credeva molto nelle qualità di Tuanzebe considerato, appunto, un vero potenziale. Ma la fiducia dell’allenatore non è stata ripagata sul campo, tanto che il centrale è tornato in breve tempo ai margini del progetto e del suo club. L’annuncio dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Il difensore inglese (accordo da 1,5 milioni di euro a stagione) scalpita per sbarcare in Serie A e mettersi a disposizione del tecnico toscano.
In Spagna, il Barcellona e Xavi attendono novità dalla Juve su Morata dopo l’intesa raggiunta con l’attaccante bianconero per i prossimi 18 mesi. Depay, proposto come contropartita, non convince moltissimo Allegri, per questo i blaugrana dovranno aspettare prima di abbracciare lo spagnolo di proprietà dell’Atletico Madrid. «Morata è un’ipotesi. Non parlo dei calciatori non nostri» ha dichiarato ieri, in conferenza stampa, il tecnico Xavi. Immediata la risposta della Juve: Morata potrà partire solo con il sì del suo sostituto in mano.

LE ALTERNATIVE
Sono tante le soluzioni offensive valutate in queste ore dal dg Cherubini: Icardi, che è in uscita dal Psg ed è stato offerto pure allo United. Origi, che trova poco spazio al Liverpool e per il quale anche il Milan ha effettuato dei sondaggi.
Gianluca Scamacca, molto apprezzato da Allegri ma al momento è più vicino all’Inter per giugno. E i soliti noti: Aubameyang, Cavani (in trattativa pure con il Corinthians), Milik e Lacazette. Ora c’è da capire quale pista si scalderà più velocemente nelle prossime ore. Morata scalpita per andare al Barcellona ed Allegri vuole un rinforzo prima possibile per migliorare la vena realizzativa della sua squadra. 

SCATTO A SINISTRA
È la difesa invece il tema dominante a Milano. Il Milan tratta sempre Sven Botman del Lille (30 milioni di euro), mentre l’Inter duella con il Chelsea per Digne. L’ex esterno giallorosso, in forza all’Everton, è stato individuato dall’ad Marotta come l’ideale vice Perisic. Ai Campioni d’Italia piace molto anche Kostic dell’Eintracht Francoforte. Il serbo va in scadenza nel 2023 ed è valutato circa 10 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA