Il Pescara sorprende il Monza, tris di Pisa e Cittadella. Vicenza, altro successo per Rossi

Domenica 20 Dicembre 2020 di Vanni Zagnoli
Padella (Vicenza), ex Ascoli

Rallentano le prime 6 della classe, il Lecce addirittura ne prende 3 al Via del Mare con il Pisa, che così archivia la crisi. Vince il Cittadella, nonostante le tante assenze per covid, a Reggio Calabria: il match è stato posticipato alle 21,30

Chievo-Empoli 1-1

Occasioni per Garritano e De Luca, il vantaggio clivense al 18’, di Obi, su angolo di Ciciretti e deviazione di Mogos. Il pari arriva dopo un’ora, merito di Mancuso, che va sul fondo e crossa, La Mantia tocca sottoporta. Furlan evita il nuovo vantaggio veronese, poi Renzetti si fa espellere, seconda ammonizione procurata da Bajrami, Chievo in 10 ma resiste.

Lecce-Pisa 0-3

Un minuto e 16”, Meccariello sbaglia l’intervento e Soddimo ne approfitta puntaulmente. Al 18’ sbaglia Tachtsidis, Gucher da fuori firma un gesto tecnico pregevole, per il raddoppio. Mancosu cerca il gol nella ripresa per i salentini, il tris è a metà frazione, con Sibilli, appena entrato, destro da fuori. 

Pescara-Monza 3-2

L’avvio è dei brianzoli, con occasioni per Boateng, Armellino e Frattesi, Galano invece avvicina il vantaggio per gli abruzzesi, colpendo in pieno Sampirisi. Il vantaggio è al 22’ un cross di Bellanova è respinto, Bettella segna al volo, di sinistro. Donati per il Monza e Bocchetti per il Pescara ci provano, ma è nel secondo tempo che si moltiplicano le emozioni. Tre conclusioni di Ceter per il Pescara, una di Frattesi per il Monza. Al 17’ rovesciata di Ceter, Scaglia respinge con il braccio e viene espulso, dal dischetto Ceter fa 2-1. Poi le occcasioni biancorosse, due con Boateng, poi Dany Mota (Fiorillo salva), Carlos Augusto e Barillà. Il pareggio è su punizione di D’Errico, Boateng centra e Bettella, di testa, fa doppietta. Decide Salvatore Bocchetti, su conclusione di Scognamiglio, respinta da Barillà: è alla prima rete dal ritorno in Italia, andò al mondiale in Sudafrica, nel 2010.

Brescia-Reggiana 3-1

Partita molto viva, il vantaggio è di Torregrossa all’8’, l’attaccante di Caltanissetta è alla terza rete, gira di testa, è in gran forma. Il gol più bello della giornata è di Igor Radrezza, che sino a due anni fa giocava in serie D, a Crema. Su lancio di Rozzio, cade in area, si rialza senza toccare la palla mano, con tecnica e forza si ritaglia la conclusione nell’unico spiraglio utile e segna, al 32’. Nel recupero del primo tempo punizione del polacco Jagiello, si apre la barriera, Kirwan tocca con l’anca e Cerofolini non può intervenire. Muratore viene ammonito per un intervento duro, il presidente del Brescia Cellino dalla tribuna lo apostrofa con un “co..”. Il tris è di Ragusa, nel finale, destro da fuori, servizio di Sabelli. 

Cremonese-Cosenza 1-0 Al 14’ il diagonale di Pinato è angolatissimo, replica Baez, fermato dal palo. Idda pareggia al 34’ st, il guardalinee fa annullare, in serie B non c’è il Var, il replay evidenzia un possibile piede avanti rispetto a Bianchetti. I calabresi meritavano il pari, sono raggiunti in classifica dai grigiorossi.

Vicenza-Ascoli 2-1 “Paolo Rossi orgoglio vicentino”, recita lo striscione nei distinti. 

Dalmonte da sinistra crossa per Meggiorini che di sinistro infila. Buchel con un retropassaggio aereo aziona Guerra che manca il raddoppio. Pareggia l’Ascoli con la punizione di Sabiri, a scendere, alla Juninho Pernambucano, è marocchino naturalizzato tedesco, è un’altra perla della giornata. 

Decide il tocco ravvicinato di Padella, sull’assist aereo di Gori, il difensore chiede scusa, da ex, e si commuove.

Venezia-Spal 0-0

Per le squadre di Pasquale Marino sono rare tre partite di fila senza gol all’attivo, il pari a Venezia è comunque di rilievo. I lagunari colgono il palo con Aramu direttamente da calcio d’angolo, poi Forte conclude di poco alto. La squadra di Ferrara con una botta di Floccari e una punizione di Salvatore Esposito, Thiam invece nega il gol a Mazzocchi e Ceccaroni. Nella ripresa i biancazzurri controllano con meno patemi, si fanno vivi con un colpo di testa di Vicari e la conclusione fuori di Dickmann. Nel finale Castro di tacco smarca Paloschi, il portiere Lezzerini è attento, nell’unica parata importante della serata.

Reggina-Cittadella 1-3

Senza 11 uomini, fra squadra e staff, il Cittadella piazza l’impresa, a Reggio Calabria. Marco Baroni debutta sulla panchina amaranto con una buona mezz’ora, sublimata nel vantaggio di Liotti, alla quarta rete stagionale. Schiaccia di testa uno splendido cross di Rivas, liberato da De Rose, con sponda di Lafferty. Il pareggio al 39′, su rigore, la palla sbatte sulla mano di Lafferty, dal dischetto realizza Tsadjout. Nel secondo tempo, all’8’ il portiere Plizzari non si capisce con Stavropoulos, ne approfitta Proia che appoggia nella porta sguarnita. Passano 5’ e Liotti entra in ritardo su Adorni, Massimi non può sanzionare l’espulsione diretta. Il tris su traversone dalla sinistra, raelizza Branca, in leggero fuorigioco, che se esistesse il Var, in serie B, sarebbe probabilmente evidenziato. Vasic nel finale si divora il gol, su assistenza di Peli.

Entella-Pordenone 0-1 Nell’altro anticipo del venerdì, il successo su rigore dei ramarri, fallo di Paolucci e trasformazione di Diaw, i liguri continuano a soffrire le palle inattive.

Classifica: Empoli 26, Salernitana 25; Frosinone 24, Cittadella e Spal 23, Venezia 22, Lecce 21, Monza 20; Chievo 19, Brescia, Pordenone e Pisa 17, Vicenza 15, Reggiana 14; Cosenza e Cremonese 12, Pescara 11; Reggina 10, Ascoli 6, Entella 5.


© RIPRODUZIONE RISERVATA