Lalli e Pascu piegano il Nettuno:
lo Scalo resta ancora davanti a tutti

Domenica 12 Gennaio 2020 di Alessandro Monteverde
Lalli (foto Mauro TOPINI)
Tre reti per tre punti, la capolista Real Monterotondo Scalo supera così la Virtus Nettuno legittimando il primato solitario in vetta al girone A di Eccellenza. Una vittoria tutt’altro che facile per gli uomini di Centioni chiamati al risultano pieno contro una squadra in cerca di punti importanti in chiave salvezza. È così che i rossoblu faticano a trovare spazi nella prima frazione di gara, nonostante gli squilli in avanti di Lalli e co. Il muro alzato dalla retroguardia lidense si sgretola tuttavia al 40’ del primo tempo quando Lupi, dalla destra, pennella un cross per la testa di Lalli che insacca da due passi con la difesa avversaria ferma a guardare.

La ripresa rischia di complicare i piani dei padroni di casa che al 16’ si trovano costretti a restare in inferiorità numerica causa l’espulsione per somma di ammonizioni di Lupi. Una decisione che ha suscitato veementi proteste da parte della tribuna di casa per la dinamica dell’intervento che ha portato al doppio giallo, apparso tutt’altro che irregolare.

Una tegola pesante per lo Scalo, considerato l’imminente derby contro l’Eretum. Il rosso a Lupi, tuttavia, non incide sulla prestazione dei reali che anzi salgono in cattedra trovando il raddoppio al 24’: Tilli, dopo uno slalom in area di rigore, arriva al tiro murato da Scarsella sui piedi di Lalli che da due passi realizza il raddoppio con un tap – in a colpo sicuro. La reazione degli ospiti arriva al 35’dopo un batti e ribatti in area, Lauri raccoglie il pallone trovando il colpo da biliardo che beffa Santi all’angolino basso. Il forcing disperato della Virtus, apre il campo alle ripartenze dei rossoblu che proprio allo scadere del tempo regolamentare, chiudono i conti con la rete di Pascu.

Tre punti fondamentali per lo Scalo che mantiene le distanze dalle dirette inseguitrici, vittoriose nei rispettivi incontri. Una di queste, l’Eretum Monterotondo, sarà l’avversaria del prossimo turno. In un derby che si annuncia scoppiettante vista la posta in palio e la classifica che vede la Monterotondo calcistica protagonista del girone. Le due società hanno trovato l’accordo per anticipare la gara a sabato, considerata la celebre e partecipata festività di Sant’Antonio che paralizzerà la città nella giornata di domenica. Sarà un fine settimana con i fiocchi in terra eretina. Ultimo aggiornamento: 18:32


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma