Trastevere-Tor sapienza, fascino
e curiosità per il derby dei rioni

Sabato 2 Novembre 2019 di Federico Feliciello
Sarà una “stracittadina” dal sapore speciale. Domenica alle ore 14.30 allo “Stadium” Trastevere e Pro Calcio Tor Sapienza daranno vita a una sfida affascinante e unica per il campionato di Serie D, che raramente ha visto affrontarsi due realtà così insediate nei propri territori municipali. Entrambe le squadre infatti rappresentano due quartieri romani popolosi e attaccati alle sorti dei due club che si presentano, però, in condizioni differenti a questa sfida. Il Trastevere vuole continuare la propria scalata alla classifica e allungare a 4 la striscia di vittorie consecutive, mentre la Pro Calcio cerca riscatto dopo la sconfitta in casa contro la Vis Artena per rialzare il morale e non scivolare nella zona play out.

MORALE ALTO IN CASA TRASTEVERE
I successi contro Cassino, Lanusei e Anagni hanno portato la squadra di Fabrizio Perrotti al quarto posto, a dimostrazione che il Trastevere come lo scorso anno può lottare per il vertice e un’ulteriore vittoria potrebbe portare dare ancora più entusiasmo.  La fiducia è tanta, ne è convinto il tecnico Perrotti che ha lasciato sensazioni positive alla vigilia del derby: «La squadra è in crescita e lo stiamo dimostrando con i fatti. Vogliamo dare continuità ai risultati, ma dobbiamo stare attenti a un Tor Sapienza che presenta tante insidie: oltre a correre tanto, giocano bene e cerca di fare sempre la partita. Dovremo affrontarli con lo stesso impegno mostrato nelle scorse gare». Perrotti potrà contare sull’intera rosa a disposizione ad eccezione del gioiello Lorusso, vice capocannoniere del girone con 6 reti, out per infortunio. Ma con Bertoldi, De Julis, Neri e Tajarol sarà comunque un attacco temibile per il Tor Sapienza.

GIALLOVERDI IN CERCA DI UNA REAZIONE
La vittoria per mister Anselmi e i suoi manca da cinque turni (3-2 in casa del Portici alla quarta giornata) e il derby può rappresentare un’occasione di svolta per i gialloverdi che dopo tre pareggi, sono incappati in una brutta sconfitta in casa per 3-1 contro la Vis Artena. I 9 punti in classifica non possono far dormire sonni tranquilli ad Anselmi, che è consapevole dell’importanza della posta in palio: «Andremo a Trastevere pronti a soffrire e con il coltello tra i denti, cercando di portare un risultato positivo a casa. Loro hanno grandi individualità e per non ripetere gli errori delle sfide precedenti dovremo essere corti, ma soprattutto molto concentrati. Ad Artena abbiamo perso per degli errori di concentrazione e adesso dobbiamo reagire dimostrando di saper combattere». Qualche problema di formazione per Anselmi che dovrà fare i conti con una difesa rimaneggiata a causa delle squalifiche di D’Astolfo e Marini. L’assenza del terzino 2001 potrebbe portare il tecnico gialloverde a dare una chance a Montesi in attacco dal primo minuto. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma