Tour de France, Alaphilippe prima maglia gialla. Maxicaduta poco prima dell'arrivo: coinvolti 60 corridori

Tour de France, maxi caduta nel gruppo: coinvolti 60 corridori
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Giugno 2021, 16:30 - Ultimo aggiornamento: 19:09

Il francese Julian Alaphilippe (Deceuninck-QuickStep) ha vinto la prima tappa del Tour de France, la Brest-Landerneau, di 197,5 km, e da campione del mondo in carica indosserà anche la prima maglia gialla. Alaphilippe ha preceduto di circa otto secondi Michael Matthews e Primoz Roglic. Con un distacco sempre di otto secondi è giunto al traguardo al 18/o posto Vincenzo Nibali, nel gruppetto che comprendeva anche Matej Pogacar, Nairo Quintana, Bauke Mollema e Geraint Thomas.

Prima la cadute

Poco prima del traguardo, due cadute di gruppo importanti. La prima è avvenuta di gruppo a circa 45 chilometri dalla fine della prima tappa e ha causato il primo ritiro dal Tour de France 2021, quello del tedesco Jasha Sutterlin (Dsm). A tre quarti del percorso tra Brest a Landerneau, il tedesco Tony Martin (Team Jumbo) ha colpito il cartello che uno spettatore faceva sporgere sulla carreggiata e nella sua caduta ha coinvolto molti corridori, tra i quali l'azzurro Sonny Colbrelli, il belga Wout van Aert e il colombiano Miguel Angel Lopez. Tutti i corridori si sono rimessi in sella e il gruppo li ha attesi per andare all'inseguimento del primo fuggitivo, l'olandese Ide Schelling, raggiunto a una trentina di chilometri dal traguardo di Brest. Unici a doversi ritirare al momento è stato quindi Sutterlin.

La seconda, invece, a circa otto chilometri dal traguardo, ha spezzato in due il gruppo. A terra si è trovato anche il britannico Chris Froome, quattro volte vincitore del Tour, che ha faticato a rialzarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA