LAZIO

Superlega, Herrera (Psg) contrario: «Non credo in un torneo per ricchi». E Reina applaude

Lunedì 19 Aprile 2021
Superlega, Herrera (Psg) contrario: «Non credo in un torneo per ricchi». E Reina applaude

«No alla Superlega di calcio»: è questo il messaggio che - in queste ore, si sta sollevando da più parti. Dalla politica, dagli allenatori e perfino dai leader politici dei Paesi e dell'Ue. Nel frattempo anche alcuni giocatori stanno iniziando a rilasciare dichiarazioni sul loro punto di vista. E uno dei primi è stato proprio Ander Herrera, il centrocampista del club francese Paris Saint-Germain. Che in una storia su Instagram ha dichiarato: «Mi sono innamorato del calcio popolare del calcio dei tifosi del sogno di vedere la mia squadra del cuore competere con le squadre più grandi», così il giocatore in un post.

Superlega ufficiale, strappo nel calcio europeo. Dentro anche tre italiane

Che poi aggiunge: «Se questa Super League avanza finiscono questi sogni finiscono le speranze dei tifosi delle squadre più piccole di vincere contro le grandi. Amo il calcio e non posso rimanere in silenzio davanti a tutto ciò, credo in una Champions migliorata e non in una Champions dove i ricchi rubano i poveri che è non è oltra cosa se non lo sport più bello al mondo», così Herrera. Immediata la reazione del web dove - tra fan e colleghi - non si parla d'altro. Tra quelli che hanno commentato l'episodio c'è anche il portiere della Lazio Pepe Reina. Che, su Twitter ha preso ufficialmente posizione, postando uno screenshot con la frase scritta in spagnolo dal collega e amico. «Bravo, amigo», così Reina in un post. In pochi minuti il post è diventato virale.

Super Lega, Schinas (Commissione europea): «Calcio non sia riservato a pochi ricchi»

 

Ultimo aggiornamento: 13:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA