Premier League, il Ceo di Spotify interessato all'acquisto dell'Arsenal: stimata offerta da 2 miliardi

Premier League, il Ceo di Spotify interessato all'acquisto dell'Arsenal: stimata offerta da 2 miliardi
3 Minuti di Lettura

Spotify vorrebbe entrare in Premier League. Infatti Daniel Ek, miliardario svedese e amministratore delegato del noto servizio di streaming musicale Spotify, nei giorni scorsi avrebbe fatto sapere tramite social di essere interessato a rilevare l'Arsenal. Il messaggio di Mr. Spotify ha già infiammato i tifosi dei Gunners che da giorni sono in protesta contro l'attuale proprietario Stan Kroenke per il coinvolgimento del club nel progetto Superlega.

Suning, sospese le azioni in borsa: cosa farà Zhang con l'Inter? Lo Jiangsu verso lo scioglimento

Come riporta Sky Sports Uk, non si sa quanto Ek sia disposto a offrire per rilevare l'Arsenal, ma già si conoscono alcuni suoi partner, che lo aiuteranno in questa impresa. Il miliardario dovrebbe essere supportato da tre leggende del club londinese: Thierry Henry, Patrick Vieira e Dennis Bergkamp. Per adesso, però, la famiglia Kroenke continua a ribadire di non volere cedere il testimone.

Secondo la stampa britannica, infatti, non solo l'imprenditore svedese Daniel Ek è determinato a rilevare la quota di maggioranza dei Gunners, ma è anche risoluto a farlo tramite la collaborazione di diversi ex campioni del club londinese, che - nel caso riuscisse ad acquistare la società di Premier League - andrebbero a ricoprire ruoli di primo piano nel futuro assetto societario. Un'ipotesi - quella del passaggio di proprietà dell' Arsenal - non così remota, secondo le indicazioni delle ultime ore, purché si concretizzi un'offerta di almeno due miliardi di sterline, l'equivalente di oltre 2,2 miliardi di euro, quanto Kroenke valuta i Gunners.

Willian, che flop all'Arsenal: ingaggio da 11 milioni... per un solo tiro in porta

Lunedì 26 Aprile 2021, 14:09 - Ultimo aggiornamento: 14:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA