La Juve ritrova la vittoria in trasferta: CR7 e Ramsey firmano il 2-1 alla Spal

Sabato 22 Febbraio 2020 di Vanni Zagnoli
Cristiano Ronaldo esulta con Juan Cuadrado

Testacoda, si diceva una volta, e anche adesso. Ronaldo non di testa ma appoggia di destro, sul finire del primo tempo. Lancio di Ramsey sulla destra, Cuadrado taglia alle spalle di Reca e centra e la Spal è alla 5^ sconfitta in sequenza, 7 in 8 partite. Per 40’ aveva retto, di sarrismo c’era stato non tanto, poi è stato più facile ma anche bello. Ferrara continua a difendersi, la Juventus va, Cuadrado va e Zukanovic deve sgambettarlo, lì è chiarissimo che la squadra di Gigi Di Biagio non può rimontare. La cenerentola della serie A non malfigura, gioca discretamente, non segna e lascia segnare. La Juve è più allegriana che allegresca, è conservativa e ovviamente talentuosa, risparmia energie per la coppa. 

Segna subito Cristiano ma in fuorigioco, poi Alex Sandro sradica un pallone e serve Cuadrado, alto. Il match è intenso, occasione per Dybala e per Strefezza, Szczseny controlla. Petagna manca la porta, la Joya coglie il palo. Ramsey e Bentancour non dispiacciono, l’asse mancino funziona. Valdifiori fa il Di Biagio, in regia, le geometrie ci sono, il gol arriva per distrazione di Cionek e Bonifazi. La qualità bianconera emerge quando il furore del pressing estense cala.

Nel secondo tempo esce Chiellini, per la Champions, Berisha salva su Cuadrado, arriva il raddoppio, splendido, corale, sarrista, sapiente, rotondo, Bentancour, Ramsey, Dybala, il gallese, super. La Spal è al tappeto, anzi no, arriva il tocco di Rugani al Var, su Missiroli, Petagna dal dischetto segna, poi Valdifiori avvicina il pari. Entra Bernardeschi, c’è la traversa di Cristiano.  E’ stata una bella partita, Ferrara è di buon umore come avesse vinto, vive il -10 dalla salvezza con dignità, i Colombarini non vendono, magari resterà Di Biagio a prescindere. Per la salvezza è durissima, molto più facile lo scudetto Juve, nonostante Lazio e Inter. La Juve ha una signora rosa, è in condizione da 6,5, ha tre mesi per il triplete. Sarri vorrebbe centrarlo e magari ritirarsi, chissà. Torino sogna, Ferrara si sveglia da un sogno.

LEGGI LA CRONACA

 

Ultimo aggiornamento: 20:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua