Shevchenko si presenta: «Massimo impegno per rilanciare il Genoa»

Shevchenko si presenta: «Massimo impegno per rilanciare il Genoa»
di Marco Callai
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Novembre 2021, 15:40 - Ultimo aggiornamento: 15:41

Genoa progetto a lungo termine, Genoa trampolino di lancio per una carriera vincente anche da allenatore di club. Shevchenko ha le idee chiare all'inizio della sua prima avventura in serie A. Il battesimo sarà di fuoco contro la Roma di Mourinho per cui Sheva, nonostante le alterne fortune della comune esperienza al Chelsea, spende parole al miele. «Sarà una partita importantissima e lavorerò per prepararla al meglio insieme a tutta la squadra. Ho grande rispetto per José Mourinho. Ha dato tantissimo al calcio italiano ed è anche un dei manager di maggior successo nel panorama mondiale». 


Shevchenko e il suo ritorno in Italia. «Sono felice di poter tornare in un paese che mi ha dato tanto da calciatore, sono contento di farlo grazie al Genoa». L'asticella è già fissata. «L'obiettivo numero uno è giocare in Serie A il prossimo anno. L'unica strada che conosco è quella del lavoro. Prometto ai tifosi il massimo impegno e dico subito che abbiamo bisogno di loro perché ricordo bene le partite giocate in questo stadio. Loro sono il dodicesimo giocatore del Genoa». 

A convincerlo ad accettare questa sfida, direttamente il fondatore di 777 Partners. «Ho avuto con Josh Wander una lunga chiacchierata. Mi ha dato garanzie importanti per il rafforzamento della squadra a gennaio e, soprattutto, per le  prospettive future del club». Wander, al suo fianco, conferma: «La ricerca del nuovo allenatore è stata fatta su scala mondiale. Cercavamo la persona giusta che potesse essere il fulcro per il progetto per il Genoa. Non l'abbiamo scelta per il nome ma per le qualita, a cominciare da come pensa e analizza tutti gli aspetti del calcio». 

Shevchenko riconosce il valore di aver giocato sotto la guida di allenatori del calibro di Ancelotti, Zaccheroni e Maldini. «Dopo 5 anni di Ucraina, non mi spaventa lavorare per un club. Ho voglia di trovare subito nuove soluzioni per la mia squadra. Il modulo? 4-3-3 o 3-5-2, vedremo come adattare quello giusto alle caratteriche dei miei giocatori che da subito hanno mostrato grande disponibilità e voglia di raggiungere una posizione tranquilla in classifica». 

Shevchenko nuovo allenatore del Genoa, ora è ufficiale: «Voglio riportarlo ai livelli della sua storia»

Shekchenko: «Il Pallone d'oro lo meritano Jorginho e Messi»

Il nuovo tecnico del Genoa annuncia che prossimamente sentirà il suo primo presidente italiano, Silvio Berlusconi e poi, da Pallone d'Oro 2004, si sbilancia sulla prossima attenzione del riconoscimento di miglior giocatore mondiale. «Lo meritano Jorginho e Messi». Infine Sheva ricambia gli auguri di Roberto Mancini. «È un grande allenatore. Mancheranno diversi giocatori contro la Svizzera ma sono sicuro che l'Italia troverà ugualmente la via per vincere». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA