Tutino fa volare la Salernitana, il 3-3 di Lignano, il colpo dell'Empoli

Sabato 17 Ottobre 2020 di Vanni Zagnoli

Le emozioni e le anomalie della serie B. Si gioca molto alle 14, orario unico, nella storia del nostro calcio, rispetto alle 14,30 d’inverno, di molti campionati fa, ma alla domenica.

Si gioca anche Lignano Sabbiadoro, campo dell’atletica leggera, di uno dei migliori meeting italiani. E’ il terreno scelto dal Pordenone, che non può utilizzare il suo Bottecchia, ha abbandonato il Friuli di Udine per risparmiare e pure il Nereo Rocco di Trieste, da dove aveva ripreso, dopo il covid. La Spal rimonta i ramarri, da 2-0 a 2-3, poi però concede il pari: Pasquale Marino deve, per una volta, tradurre il gioco in risultati, in serie A, dopo averla meritata a Frosinone e forse pure a La Spezia e anche a sprazzi a Empoli.

E’ la serie B di nomi nuovi e meno, di suoni unici, di Strafezza (esterno da Europa league, della Spal, a segno) e di Radrezza, fra gli uomini promozione della Reggiana. I granata giocano al Mapei, con il metro del Pordenone potrebbero sistemare il Mirabello: ai tempi del covid, con gli stadi quasi vuoti, andrebbe bene quasi tutto. Comunque, in casa non perdeva da due anni fa, era in serie D, cadde con l'Adrense, bresciana, favorita dall'arbitro.

Si segna ovunque, escluso a Cremona, dove il Venezia tiene il pari. 

La Salernitana conferma il pragmatismo di Castori, con tre gol a inizio ripresa, doppietta e un assist per Gennaro Tutino, che a Verona non ha sfondato e ora punta alla promozione.

il Cittadella risale a Cosenza, cerca la regolarità mancata nelle stagioni di Venturato, che spesso ha dilapidato con problemi difensivi il gioco più convincente.

A Chiavari si è iniziato alle 15, la Reggina ha Denis, 39 anni, e Menez, diventato un giocatore normale, avanza su punizione, è raggiunta allo scadere dall'Entella, su rigore.

A Pescara il colpo dell'Empoli, Alessio Dionisi non sbaglia mai: in semifinale playoff con l'Imolese, in C, a Venezia ha dato spesso spettacolo, pur salvandosi in extremis. Il Frosinone doma l'Ascoli.

La 3^ giornata.

Cosenza-Cittadella 1-1: 7’ Rosafio (Cit), 18’ Carretta.

Cremonese-Venezia 0-0

Pordenone-Spal 3-3: 5’ Diaw (P), 18’ Barison (P), 29’ Castro (C); st 1’ Strefezza (C), 7’ Paloschi (C), 45’ Diaw rig (mano di Murgia). Espulso Dickmann (S) al 47’ st. 

Reggiana-Chievo 0-1: 25’ Garritano.

Salernitana-Pisa 4-1: 27’ Tutino; st 12’ e 26’ Kupisz, 18’ Tutino, 36’ Marconi rig.

Entella-Reggina 1-1: st 6' Crisetig (R), 45' Mancosu rig.

Pescara-Empoli 1-2: 6' Romagnoli (E), 32' Maistro (P), 18' st Moreo.

Frosinone-Ascoli 1-0: 31' st Salvi.

Monza-Vicenza rinviata per covid.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA