Serie B, il Trapani stende il Pordenone 3-0

Venerdì 26 Giugno 2020 di Vanni Zagnoli
Accade spesso, nei finali di campionato, che abbiano la meglio le motivazioni di chi si batte per la salvezza, rispetto a chi punta ai playoff. E così Trapani-Pordenone finisce 3-0.
Meglio il Trapani, nel primo tempo, al di là del gol, anche perchè Tesser cambia tanto. Intensità superiore dei granata e pure possesso palla, è dalle fasce che arrivano le insidie per il Pordenone: solo un’occasione per i ramarri, con Camporese. 
Il gol al 34’, cross basso di Piszcsek da sinistra, Coulibaly è perfetto nella conclusione di sinistro, è alla prima rete con i siciliani. Dalla stessa fascia crossa Grillo, Pettinari gira e Di Gregorio respinge. Uno scontro fortuito tra Buongiorno e l’argentino Grillo ferma il gioco, poi il sinistro di Colpani dalla trequarti non sorprende il portiere friulano. 
Il Pordenone migliora nella ripresa, pressa in maniera più convinta eppure subisce il raddoppio al 13’: Strandberg recupera palla e serve Piszcsek (sbaglia Bassoli, nel tentare di metterlo in fuorigioco, mentre Camporese non recupera), è facile il tocco di Pettinari, vicino alla porta. Passano tre minuti e il vicecapocannoniere si procura il rigore, Di Gregorio lo tocca di quel tanto che autorizza Prontera a fischiare, in realtà c’era un leggero fuorigioco sul lancio di Grillo. Il portiere neroverde evita il poker, di Taugourdeau. Il cooling break è sempre provvidenziale, anche quando il sole è sceso, sul Provinciale. Si sentono bene le urla di Fabrizio Castori, per mantenere alta l’attenzione ed evitare rischi nel finale. Candellone ci prova ma non scalfisce il 3-0 e il 6° risultato utile in sequenza per il Trapani. 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani