Serie B, entra Ragusa e lo Spezia batte l'Empoli 1-0. Bene gli ex romanisti Marchizza e Frattesi

Venerdì 19 Giugno 2020 di Vanni Zagnoli
Ragusa dello Spezia esulta per il gol vittoria
L’anticipo della serie B è dello Spezia, 1-0 all’Empoli, ci stava il pareggio, occasioni e gioco alla mano, anche se la squadra di Vincenzo Italiano ci ha provato di più e così torna a 2 punti dal secondo posto, dal Crotone, in campo domani. I toscani venivano da 16 punti in 7 partite, interrompono la marcia da promozione diretta con Pasquale Marino. Decide Ragusa al 27’ della ripresa, appena subentrato, al culmine di un’azione avvolgente, Marchizza centra e l’attaccante trova il tempo per il destro vincente, su disattenzione della linea difensiva dell’Empoli. 

Allo stadio Picco il fattore campo è azzerato, il ritmo si abbassa, manca la spinta del pubblico, in teoria dovrebbero emergere le giocate di classe. L’ex romanista Marchizza è i fra più attivi, nello Spezia, assieme a Mastinu, che ci prova da fuori.  

I liguri attaccano, l’occasione migliore però è per Frattesi, calcia fuori da buona posizione, sul finire del primo tempo, è il migliore della formazione fiorentina. Anche Gyasi si fa vivo per la squadra di casa, che gode della propulsione di Luca Mora, il “filosofo” ex Spal. Dice tutto lui, all’intervallo: “Le fase di studio è stata lunga, le squadre sono esperte, potremmo dare qualcosa in più, si deciderà sull’errore di qualcuno. Fa molto caldo, entrambe le squadre sono parecchio forti, occorre essere attenti a non sbagliare”. Sarà l’Empoli a sbagliare, scoprendosi di quel tanto che sarà fatale.

Alla ripresa, Scuffet salva sul sinistro da lontano di Ciciretti, evitando il vantaggio empolese. Maggiore prova a imporre il suo ritmo per gli aquilotti, libera al tiro Gyasi, non abbastanza convinto. Ci provano ancora Frattesi e due volte Ciciretti, ancora lontano parente delle mirabilie mostrate a Benevento. Lo Spezia trova lo sprint di Bartolomei, Marchizza centra per Ragusa, all’8° gol stagionale, le sue reti hanno fruttato 13 punti. E’ l’unico errore della difesa di Pasquale Marino, che proprio nello Spezia e nel Frosinone aveva convinto, come gioco. I bianchi cercano il raddoppio con Ragusa, Mora e Capradossi, la reazione dell’Empoli porta a una sola opportunità, su punizione di Balkovec Romagnoli salta, Scuffet si oppone. Entrambi i tecnici effettuano tutte e 5 le sostituzioni, approfittando della regola ad hoc per questo finale di stagione.





  Ultimo aggiornamento: 22:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani