Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il calcio riaccende le tv, ecco orari e palinsesti di partite e programmi

Il calcio riaccende le tv, ecco orari e palinsesti di partite e programmi
di Alessandro Angeloni - Emiliano Bernardini
3 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Giugno 2020, 07:30

Il conto alla rovescia è finito. Oggi si conoscerà ufficialmente il calendario della serie A. Gli stadi restano chiusi ma per il futuro si sta già pensando ad una apertura. E’ stato il numero uno della Juve, Agnelli durante l’Assemblea di Lega di venerdì a porre il tema: «Si potrebbe ragionare, come fanno all’estero, sull’apertura del 10% o del 25% della capienza degli stadi». Proposta che ha trovato molti consensi. Già al vaglio uno studio di fattibilità. D’altronde i soldi del botteghino fanno gola a tutti. Per il momento però bisognerà accontentarsi delle tv per la grande abbuffata estiva. Come anticipato ieri da Il Messaggero dal 20 giugno al 2 agosto si giocherà praticamente tutti i giorni, ad eccezione di qualche lunedì e venerdì. 

UN QUARTO D’ORA IN PIÙ 
Sempre di sera (64 partite alle 21,45 e 50 alle 19,30) e solo 10 gare alle 17,15. E mai a Cagliari, Lecce e Napoli, dove farà più caldo. Ad inaugurare la ripartenza sarà Torino-Parma sabato 20 giugno alle 19,30. Il posticipo sarà Verona-Cagliari alle 21.45. L’Inter, possibile finalista di Coppa Italia, chiuderà la domenica contro la Sampdoria. Ad aprirla sarà Atalanta-Sassuolo. Tutti gli slot sono occupati. In totale si disputeranno 6 turni infrasettimanali e 6 nel week-end. In mezzo alla settimana si giocheranno 2 gare il martedì (una alle 19,30 e una alle 21,45), 6 partite il mercoledì (2 alle 19,30 e 4 alle 21,45) e 2 il giovedì (una alle 19,30 e una alle 21,45). Il fine settimana invece si alternerà una partita il venerdì con una il lunedì di sera. Il sabato le solite tre gare (una alle 17,15, una alle 19,30 e una alle 21,45) la domenica sei match (uno alle 17,15, quattro alle 19,30 e uno alle 21,45). Sfida scudetto tra Juve e Lazio del 34° turno sarà lunedi 20 luglio alle 21,45.

I CLASSICI DELLE TV
A dare il via al ritorno del calcio sarà la Coppa Italia. Le due semifinali saranno anticipate: il 12 giugno Juve-Milan e il 13 Napoli-Inter. Resta la finale fissata per il 17. Una ripartenza in chiaro visto che i diritti sono della Rai. Diretta su Rai Uno alle 21. In telecronaca saranno Alberto Rimedio e Stefano Bizzotto. A viale Mazzini hanno già l’idea sui palinsesti dei programmi per coprire anche la serie A, ma verranno ufficializzati a metà settimana. Ed è possibile che si richieda una deroga per anticipare la messa in onda dei gol mezzora dopo la fine delle partite. I programmi Rai apriranno il sabato con “90esimo minuto” su Rai Sport HD (canali 57-58 digitale terrestre) a partire dalle 23 (e fino alle 24,30) dedicato alla B e agli anticipi di A. La domenica dopo “Quelli che il calcio” su Rai Due dovrebbe ripartire stessa programmazione di marzo: alle 17 “A Tutta Rete” ( a cura di Giulio Delfino e condotta da Marco Lollobrigida e con in studio Massimo De Luca e Domenico Marocchino). A seguire alle 18 “90simo minuto” con Enrico Varriale, Simona Rolandi, Gianfranco Teotino e Gianni Cerqueti. La “Domenica Sportiva” (condotta da Paola Ferrari e Jacopo Volpi, stavolta da Milano) comincerà alle 23,40 al termine del posticipo. Per quanto riguarda i turni infrasettimanali possibile vada in onda un “90esimo minuto” al martedì e al mercoledì sul canale Rai Sport. Addio a “Tiki Taka” di Pierluigi Pardo, una trasmissione di approfondimento con gare così serrate ha meno senso. Pardo tornerà in veste di telecronista per la Champions. Resta invece “Pressing” condotto da Giorgia Rossi. Anche nei turni infrasettimanali. 

LAVORI A ROGOREDO 
Da definire anche i palinsesti di Sky. A Santa Giulia da giorni ragionano su come muoversi tra le tante partite. Possibile che Il Club di Fabio Caressa possa andare in onda alle 23.30 due volte alla settimana: il giovedì e la domenica. E poi Sky Calcio Show di Alessandro Bonan in onda prima dei tre slot delle gare. Per gli anticipi del sabato si sta pensando alla riconferma di Sky Calcio Live di Marco Cattaneo. E se l’anticipo serale spetterà a Dazn possibile che vada in onda Saturday Night con, tra gli altri, Stefano Meloccaro, Roberta Noè e Stefano De Grandis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA