Scossa Sarri: «Bella Lazio, battiamo il Galatasaray e saremo primi. Napoli? Non è una gara come le altre per me»

Scossa Sarri: «Bella Lazio, battiamo il Galatasaray e saremo primi. Napoli? Non è una gara come le altre per me»
di Daniele Magliocchetti
3 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Novembre 2021, 21:52 - Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 14:14

Finalmente sorridente e soddisfatto. La Lazio batte la Lokomotiv, diventa padrona del proprio destino in Europa League peché basterà battere il Galatasaray per ottenere il primato del girone. Meglio di così non poteva andare per i biancocelesti che, oltre alla vittoria in trasferta (mancava dal 21 agosto a Empoli mentre in Europa League dal 2018), ritrova anche i gol di Immobile. Per il tecnico Maurizio Sarri una doppia gioia: «Non siamo partiti benissimo, questo è vero, loro aggressivi. Dopo il nostro vantaggio però la partita si è messa in discesa, loro ci hanno concesso più spazi e per noi è stato più facile».

LA SVOLTA. L'ingresso di Pedro ha cambiato la partita e per Sarri è un giocatore «fenomenale». «Quando ha queste serate e partite di questo genere uno come lui può cambiare la gara, ed è nornale che sia così. Noi si può avere tutti i livelli di organizzazione del mondo, ma è la qualità che fa la differenza. Sempre». Ora ci sarà la sfida col Napoli, una partita non semplice per la forza dell'avversario, ma anche per il cuore delll'allenatore laziale: «Vediamo come andremo a Napoli, ora dobbiamo recuperare le forze (la Lazio resterà a Mosca e tornerà domani mattina, ndc). Se ho il batticuore per Napoli? Io il batticuore ce l'ho per i miei ragazzi, ma di sicuro per me Napoli non è una partita come tutte le altre». Sul resto dei giocatori, Sarri fa una piccola disamina: «Abbiamo fatto cinque cambi rispetto alla formazione di sabato, rientro di Ciro buono, anche zaccagni era giusto che avesse un minimo di continuità, ma poi ha fatto benissimo patric come difensore esterno»

© RIPRODUZIONE RISERVATA