Scatto Inter, Emerson Palmieri è sempre più vicino

Mercoledì 8 Luglio 2020 di Eleonora Trotta
Emerson Palmieri
Dopo Hakimi, Emerson Palmieri. L'Inter ha intensificato i contatti con il Chelsea per il terzino italo-brasiliano richiesto dal tecnico Conte. E i segnali sono positivi: i due club avrebbero raggiunto una piattaforma d'accordo sui 25 milioni di euro, tra prestito ed obbligo di riscatto. Gli intermediari sono al lavoro per chiudere entro breve l'affare. L'ex esterno della Roma, da parte sua, ha già dato il suo assenso: a Londra è ormai considerato un ex e non vede l'ora di rientrare in Italia. E non finisce qui, perché l'obiettivo dell'ad Marotta è quello di rafforzare il centrocampo con Tonali e uno tra Allan e Kessie. Quest'ultimo potrebbe rientrare in uno scambio, magari con Gagliardini o Vecino: entrambi sono sulla lista dei possibili partenti e alla ricerca di una nuova squadra.
Nel frattempo è scaduta la clausola di Lautaro Martinez. Come da programma, i blaugrana non hanno versato i 111 milioni di euro e le contropartite offerte, a partire da Junior Firpo, sono state scartate dai dirigenti interisti. Affare abbandonato? Non ancora. I catalani proveranno a puntare sul desiderio dell'argentino di raggiungere Messi, per strappare in futuro uno sconto sul cartellino. Dal canto suo, la società nerazzurra è disposta ad abbassare le richieste ma solo per offerte sui 90 milioni. «Se abbiamo rinunciato a Lautaro Martinez? Parliamo di mercato alla fine di questa stagione, ora siamo concentrati a fare bene nel finale della Liga e in Champions League», il pensiero del numero uno del Barça, Josep Maria Bartomeu.

CASO MESSI
Le notizie che arrivano dal campo, poi, non sono proprio incoraggianti. El Toro sta deludendo Antonio Conte e anche per questo l'Inter ha fatto sapere di voler raddoppiare lo stipendio da 2,5 milioni di euro a stagione dell'attaccante. Ma la trattativa entrerà nel vivo solo nelle prossime settimane: adesso il tecnico salentino si aspetta una reazione del bomber autore in questa stagione di 17 reti. 
In casa Barça tiene banco anche il futuro di Messi. Dopo i segnali di insofferenza della Pulce, il presidente Bartomeu si è esposto pubblicamente per tranquillizzare tutto l'ambiente. «Vogliamo rinnovare il suo contratto in scadenza nel 2021 - ha detto a RAC1 -. È il miglior calciatore della storia e vogliamo tenerlo qui: non ho dubbi che terminerà la sua carriera nel Barcellona».
© RIPRODUZIONE RISERVATA