Juve, Sarri: «Dybala e Ronaldo, gol e giocatori straordinari»

Mercoledì 18 Dicembre 2019
Sarri

Sarri si gusta le prodezze dei suoi finalizzatori. E senza fare differenze tra il gesto atletico del portoghese e la carezza al volo dell'argentino. «Al gol di Ronaldo ho pensato la stessa cosa che ho pensato al gol di Dybala: cazzo! Perché 'cavolo' non rende l'idea. Hanno fatto due gol straordinari». L'allenatore bianconeroi non si trattiene in sala stampa al momento di commentare i due gol con cui la sua Juventus ha schiantato la Sampdoria riconquistando la vetta della classifica. «Dybala ha fatto un gol al volo di sinistro in una di quelle situazioni in cui 99 su cento stoppano e cercano di tirare al secondo tocco. Quello di Ronaldo non l'ho ancora rivisto ma quando è saltato è rimasto in aria un tempo lunghissimo. Sono due gol straordinari da due giocatori straordinari. Anche per questo la percentuale delle mie vittorie è altissima». Con il successo di questa sera infatti Sarri si posiziona al terzo posto nella storia dei tecnici che hanno raggiunto le cento vittorie in serie A nel minor numero di gare. Davanti solo Carcano ed Herrera. «Le statistiche vanno di pari passo con i giocatori a disposizione con Napoli e Juventus la qualità era altissima , magari fossi rimasto ad Empoli avrei impiegato più tempo». Ma in una serata in cui tutto è andato bene Sarri trova anche qualcosa di negativo. «Non vorrei che si dicesse che mi lamento sempre -ha detto sorridendo- ma oggi si capisce la differenza tra la serie A e la Premier League. C'è stato qualche errore tecnico di più per le condizioni disastrose del terreno. Dispiace che qui spesso le condizioni terreno (peraltro rifatto completamente in estate, ndr) sono così e non solo qui. Purtroppo la differenza con l'Inghilterra è abissale . Là il premio più ambito nelle società è quello per il miglior giardiniere della Premier League. Poi ci si lamenta perché la serie A viene venduta a un miliardo e la Premier a quattro. Ma oggi ho vinto e va bene così».


© RIPRODUZIONE RISERVATA