Sampdoria, Ranieri avverte i suoi: «Se la squadra si rilassa me la mangio»

Giovedì 16 Gennaio 2020
«Se dopo il Brescia si rilassano me li mangio vivi». Claudio Ranieri avverte i giocatori della Sampdoria in vista della trasferta di sabato all'Olimpico con la Lazio. Il 5-1 rifilato ai lombardi non deve abbassare l'attenzione: «Possiamo sbagliare partita, ma non accetto rilassamenti. La prestazione è sacra. Ci deve essere» spiega ancora nel tentativo di sfatare un tabù: a Roma con i biancocelesti non si vince da 15 anni. «Sarà una gara molto complicata. La Lazio? Tutto quello che tocca gli riesce, Immobile sta facendo gol da ogni posizione e in ogni modo. Sanno quello che vogliono e come ottenerlo. Non hanno fretta di far gol perché sanno che lo troveranno. Tirano tanto in porta. Sappiamo e dobbiamo adeguarci». Ritorna Colley in difesa dopo aver scontato il turno di squalifica, al suo fianco la rivelazione Chabot. A centrocampo conferma per la linea a quattro che ha fatto benissimo con il Brescia: Thorsby e Vieira affiancati sulla destra da Linetty e dalla parte opposta da Jankto. In attacco Quagliarella e Gabbiadini. Si parla anche del mercato dopo la cessione del difensore Murillo in prestito al Celta Vigo: «Per la retroguardia servono uno o due innesti». Mentre su eventuali rinforzi in attacco Ranieri spiega: «Non mi piace cambiare tanto per farlo. Se un giocatore fa migliorare la rosa della Samp ben venga, sennò io mi trovo benissimo con questi ragazzi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma