Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Salernitana-Spezia 2-2, le prodezze di Verdi non bastano: Manaj e Verde firmano il pari

Salernitana-Spezia 2-2, le prodezze di Verdi non bastano: Manaj e Verde firmano il pari
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Febbraio 2022, 23:09 - Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio, 09:56

Non basta la fiaccolata di centinaia e centinaia di tifosi fino all'ingresso del varco atleti. La Salernitana non va oltre il pari con lo Spezia. Finisce 2-2 all'Arechi. Accade tutto nel primo tempo e tutto sui calci piazzati. Salernitana sempre avanti con una doppietta di Verdi e sempre raggiunta dai liguri, sempre su penalty (Manaj e Verde).

Squadra rivoluzionata

La rivoluzione di gennaio viene messa subito in pratica dal tecnico Colantuono (la cui panchina a questo punto è quanto meno in discussione) che manda in campo ben 7 elementi nuovi degli undici arrivati nel mercato di riparazione. Colantuono si affida ad uno sperimentale albero di Natale in cui Radovanovic è il regista, Ribéry e Verde i trequartisti alle spalle di uno spento Mousset. In difesa, il comandante (arrugginito) Fazio fa coppia con il giovane Dragusin al centro, davanti a Sepe.

Il match

Pronti via e la Salernitana mette la freccia. Ribery si procura un calcio di punizione da posizione interessante che Verdi capitalizza al meglio con un destro che toglie la ragnatela (4'). Neanche il tempo di godersi il vantaggio e pregustare una serata di gioia per gli 11mila dell'Arechi che i liguri pareggiano dagli undici metri. Fazio entra in ritardo su Erlic e, dopo l'aiuto del Var, Valeri assegna il penalty. Manaj dal dischetto spiazza Sepe (12'). Il botta e risposta è continuo. Le squadre sembrano due pugili che se le suonano di santa ragione e senza esclusione di colpi. Il colpo lo esplode ancora Verdi. Ancora con una punizione magistrale. Stavolta da distanza ancora maggiore rispetto alla prima perla. La posizione è la stessa ed anche la traiettoria che fa nuovamente secco Provedel (16'). Anche stavolta, però, gli ospiti la riprendono dagli undici metri per fallo di mano di Mousset, ancora con l'intervento del Var. Dal dischetto Verde pareggia i conti. Un punto che serve davvero a poco alla Salernitana che resta mestamente cenerentola del campionato a nove punti dalla zona salvezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA