Var, rigori e polemiche: Rostov e Krasnodar giocano fino al 112', è record

Giovedì 2 Luglio 2020 di Giuseppe Mustica
Var, rigori e polemiche: Rostov e Krasnodar giocano fino al 112', è record
La partita più lunga nella storia del campionato russo. Quella tra Rostov e Krasnodar, oltre il risultato, 1-1 finale, verrà ricordata perché si è conclusa al 112° minuto. Un recupero infinito, più lungo dell'intervallo per intenderci. E la Premier Russa, tramite i propri account social, ha confermato questo record. Mai partita è durata così a lungo.
 


SUCCEDE TUTTO OLTRE IL 90'
Per capirci: tra revisioni Var e proteste si è arrivati a qualcosa di clamoroso. Soprattuto dopo il 90', rigore assegnato al Rostov ma dopo aver visto le immagini l'arbitro torna indietro. Si continua a giocare e, al 100', nuovo rigore per i padroni di casa. Questa volta, sempre dopo la review, concesso e realizzato da Popov. Il gol di Berg, per gli ospiti, era arrivato al 13'. Praticamente una partita prima... Dopo il gol di Popov la gara è andata avanti per altri 11 minuti. Il cronometro di Meshkov al triplice fischio segnava 111' e 15''. E il Rostov sabato torna in campo. Il tempo di recupero già è poco, figuriamoci dopo questa interminabile partita.  Ultimo aggiornamento: 12:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA