Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, Zaniolo: «Spero di vincere un trofeo con Mourinho, lui sa come fare»

Foto Mancini
di Gianluca Lengua
2 Minuti di Lettura
Lunedì 25 Aprile 2022, 17:22 - Ultimo aggiornamento: 26 Aprile, 08:28

«Spero di vincere qualcosa con Mourinho». Nicolò Zaniolo a due giorni dalla prima semifinale contro il Leicester che si giocherà on Inghilterra, racconta il suo rapporto con lo Special One: «Mourinho è uno dei più forti allenatori al mondo. Ha inculcato a tutti l'arte del non mollare mai, dell’essere sempre sul pezzo, dell’unirci l'uno per l'altro per portare a casa i risultati. E speriamo di vincere qualcosa con lui. Dal primo giorno che ci siamo riuniti a Trigoria, abbiamo subito lavorato giorno dopo giorno e tassello dopo tassello per provare a fare qualcosa di importante quest'anno. Con il mister che sa come fare a vincere, penso che abbiamo più possibilità», ha detto al sito della Uefa. Giovedì i giallorossi potrebbero già ipotecare la finale: «È una semifinale europea. Il Leicester è una squadra forte. Corrono tanto, sono una squadra fisica, la classica squadra inglese. Noi però siamo forti, siamo la Roma, abbiamo dimostrato quest'anno di potercela giocare con tutte: non abbiamo paura, andiamo a giocarci la partita con le nostre carte e con i nostri mezzi. Cosa significherebbe vincere? Sarebbe motivo di grande orgoglio, sarebbe un punto di partenza e non un punto d'arrivo. Per i tifosi significherebbe tantissimo, come per noi! 14 anni di attesa per un titolo sono un po’ troppo tempo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA