Roma, Zaniolo pronto al rientro: in Inghilterra in molti gli fanno la corte

Roma, Zaniolo pronto al rientro: in Inghilterra in molti gli fanno la corte
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Aprile 2021, 07:30

La luce in fondo al tunnel è lì, a pochi passi e Nicolò Zaniolo non aspetta altro che tornare ad essere baciato dal sole. E il sole potrebbe assumere le sembianze del Manchester United: il club inglese è in pressing e sta sondando il terreno per mettere a segno il colpo estivo per portare il gioiello romanista in Inghilterra. Un acquisto che potrebbe rivelarsi un vero e proprio affare per i Red Devils che lo acquisterebbero a un prezzo nettamente inferiore (30 milioni) a quello che potrebbe arrivare a costare tra un anno. I motivi sono presto detti: l’infortunio che lo ha tenuto fermo otto mesi rende Nicolò una sorta di scommessa e l’epidemia Covid ha rimodulato i prezzi del mercato calcistico. Tiago Pinto è già a lavoro per respingere gli attacchi delle corazzate inglesi (si è fatto sotto anche il Chelsea) e al momento la risposta è stata di un’assoluta chiusura perché la proprietà targata Friedkin ha intenzione di rendere Zaniolo uno dei simboli della nuova Roma. 
ANCHE IL CHELSEA

Certamente, competere con offerte di ingaggi stellari per un ragazzo di 21 anni (gli sono stati proposti 5 milioni a stagione) sarà complicato visto il rosso di bilancio ereditato dalla gestione Pallotta, ma la volontà è quella di tenere i giovani più promettenti e lasciare andare calciatori in età avanzata con stipendi fuori mercato. E Zaniolo sarebbe il profilo ideale da crescere e cullare, come in realtà ha già fatto la società nel periodo più complicato della sua vita calcistica aiutandolo ad affrontare due infortuni a entrambe le ginocchia (rottura del legamento crociato) che lo hanno fermato per oltre anno. La Roma in questo percorso a ostacoli non lo ha mai lasciato solo, assecondando ogni sua richiesta: dal cambio del chirurgo tra un’operazione e l’altra (la prima svolta dal professor Mariani alla clinica Villa Stuart, la seconda dal dottor Fink nella clinica Gelenpukt a Innsbruck), passando per una dieta personalizzata, all’allestimento di una vera e propria palestra in casa con tanto di tapis-roulant, cyclette e altri strumenti specifici per il recupero dall’infortunio. Non solo, la società sarebbe allo studio anche di una formula per il rinnovo che sarà resa effettiva solo quando tornerà stabilmente a giocare, proprio per respingere tentazioni esterne. Un giorno che si sta avvicinando a grande velocità, la tabella di marcia è già pronta: dopo Pasqua comincerà ad allenarsi con la Primavera, la prima settimana sarà senza contrasti, la seconda a pieno ritmo. 
I TIMORI
Inizialmente era previsto che partecipasse alla partita contro la Fiorentina che si disputerà a Trigoria il 10 aprile, ma vuole evitare di giocare su un campo sintetico e per questo potrebbe direttamente aggregarsi alla prima squadra e cominciare gli allenamenti. Poi, il rientro in campo a cavallo tra fine aprile e inizio maggio, magari realizzando il gol decisivo in finale di Europa League. Sogno di un giovane campione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA