Roma, Under e Pellegrini tra i migliori giovani Under 23. Schick il grande assente

Mercoledì 23 Maggio 2018 di Gianluca Lengua
4
Quando lo scorso giugno Jim Pallotta ha ingaggiato Eusebio Di Francesco, uno dei suoi obiettivi era quello di valorizzare giovani (semi)sconosciuti e ricavarne una plusvalenza per ripianare il bilancio. Un traguardo ambizioso da raggiungere, sia a causa di un campionato complesso come quello italiano che non dà molto spazio ai ragazzi proveniente dai vivai, ma anche per la sete di vittoria che il pubblico romanista ha dieci anni a questa parte e che non consente a ragazzi di poca esperienza di sbocciare. La scommessa del presidente americano, però, ha portato i suoi frutti perché nella stagione appena terminata sono due i giovani calciatori giallorossi Under 23 (nati dopo l'1/1/1995) che, secondo i dati Opta, si sono affermati su scala nazionale: Under e Pellegrini. Entrambi sono stati inseriti nella speciale formazione stilata per l’occasione: in porta c’è Strakosha (Lazio); in linea difensiva Milenkovic (Fiorentina), Skriniar (Inter), Romagnoli (Milan) e Calabria (Milan); a centrocampo Milinkovic-Savic (Lazio), Torreira (Sampdoria) e Pellegrini (Roma); in attacco Under (Roma), Cutrone (Milan), Kownacki (Sampdoria). Grande assente Patrik Schick, classe ’96, approdato in giallorosso a fine agosto dopo un interessamento della Juventus, non è riuscito ad affermarsi in un grande club come la Roma. La prossima stagione sarà decisiva per l’attaccante ceco, sommerso dalla critiche e schiacciato dal peso del suo cartellino (40 milioni). Di Francesco avrà un’intera estate per lavorarci e renderlo quel giovane di buone speranze che il pubblico giallorosso (e non solo) sta aspettando. © RIPRODUZIONE RISERVATA