Lo speciale sul Messaggero: 4 pagine dedicate alla magica stagione 2000-2001

Lo speciale sul Messaggero: 4 pagine dedicate alla magica stagione 2000-2001
di Alessandro Catapano
2 Minuti di Lettura
Martedì 15 Giugno 2021, 20:43 - Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 00:11

Vent’anni fa, un giorno scolpito nella memoria. 17 giugno 2001, la Roma è campione d’Italia, dopo aver battuto 3-1 il Parma in un Olimpico imbandierato e ubriaco di felicità, al termine di una cavalcata trionfale. «Mai scudetto fu più meritato», disse il radiocronista di Tutto il calcio minuto per minuto, Riccardo Cucchi. A vent’anni da quello scudetto, l’ultimo festeggiato dalla città, Il Messaggero ripercorre quei giorni di festa in uno speciale realizzato per il sito e per l’edizione cartacea, in edicola oggi con 4 pagine interamente dedicate al ricordo di quel successo, e in un podcast con le voci di chi era sul campo a seguire le gesta giallorosse.

Dall’acquisto di Gabriel Batistuta, in risposta al tricolore appena vinto dalla Lazio, all’eliminazione dalla coppa Italia, che scatenò la contestazione dei tifosi e fu la molla per avviare un campionato condotto sempre in testa alla classifica. Fino alla vittoria finale con il Parma, alle feste nei quartieri, al concerto al Circo Massimo di Antonello Venditti. Ne parliamo con i protagonisti di allora, da Fabio Capello a Marco Delvecchio, da Rosella Sensi a Stefano Braschi, che arbitrò l’ultimo atto, fino a Carlo Zampa, la voce di quella stagione. Con il contributo dei cronisti de Il Messaggero e la firma di Enrico Vanzina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA