Roma-Sassuolo, incognita in difesa: Smalling in dubbio, Fazio e Kumbulla scalpitano

Venerdì 4 Dicembre 2020 di Gianluca Lengua
Smalling (foto Gino Mancini)

Paulo Fonseca è ancora alle prese con gli infortuni e da questi dipenderà la formazione che scenderà in campo contro il Sassuolo. Domani la Roma sosterrà l’ultimo allenamento prima della partita, ma sono ancora troppe le incognite che il portoghese deve risolvere, a partire dalla difesa dove l’unico sicuro del posto è Ibanez. Nel reparto a arretrato Smalling sta provando a forzare (oggi allenamento individuale), ma il dolore al ginocchio sinistro non gli dà tregua, Mancini ha una piccola lesione muscolare che lo terrà in infermeria almeno fino alla partita contro il Bologna della settimana prossima. Sono tornati disponibili Fazio e Kumbulla ed è proprio l’ex Verona che ha voglia di rientrare in campo da titolare dopo essere stato in quarantena per due settimane a causa del Covid. A cedergli il posto potrebbe essere proprio Cristante che finalmente potrebbe ritrovare la sua posizione da centrocampista al posto di Veretout. Il francese domani sosterrà un ultimo provino, ma sono ridotte al minimo le possibilità di un suo rientro. Ecco quindi che Bryan potrebbe aiutare Pellegrini davanti alla difesa, anche se Villar ha dato delle ottime indicazioni al tecnico. Capitolo portiere: Pau Lopez ha dato buoni segnali e sta risalendo le gerarchie. Davanti il trio Pedro, Mkhitaryan e Dzeko è inamovibile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA