La Roma ricorda i medici che hanno perso la vita per il coronavirus: «Sono 18 solo in Italia»

Domenica 22 Marzo 2020 di Gianluca Lengua

La Roma tutta, da di dirigenti a Fonseca, è al fianco di chi quotidianamente lotta per sconfiggere l’emergenza sanitaria: medici, infermeri e operatori ospedalieri. Oltre a tutte le iniziative messe in piedi dalla società giallorossa per aiutare i contagiati di Covid-19, il club ha twittato i nomi di alcuni medici morti per sconfiggere il coronavirus. Si tratta di Giuseppe Finzi, Marcello Natali, il francese Jean-Jacques Razafindranazy e l’infermiera iraniana Narjes khanali Zadeh: «Almeno 18 medici sono morti di Covid-19 in Italia. In tutto il mondo, oltre 40 membri di personale medico hanno perso la vita durante il trattamento di pazienti con coronavirus. Dall’Italia all’Iran, questa settimana la Roma inizierà a onorare il coraggioso personale medico che lavora in prima linea ogni giorno». In un secondo tweet la società ha poi invitato tutti i follower a segnalare storie di medici e infermieri impegnati in prima linea: «on importa dove vivi, se hai un familiare, un collega, un amico o una persona cara che lavora come medico, infermiere o volontario medico durante l’emergenza coronavirus. Vogliamo mostrare loro la nostra riconoscenza. Rispondi, invia un messaggio privato o invia un’email a work@asroma.it con una foto e raccontaci di loro». 

Ultimo aggiornamento: 23:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA