ROMA

Alisson, c'è l'offerta. Il Liverpool mette sul piatto 70 milioni

Martedì 17 Luglio 2018 di Stefano Carina
12
«La Juve ha già un po’ ammazzato il campionato. Era considerata la più forte, con l’acquisto di Ronaldo ha alzato ulteriormente l’asticella». Sincero, come sempre. Daniele De Rossi scatta una fotografia nitida della prossima stagione, pur provando poi in un secondo momento a lasciarsi aperto uno spiraglio: «È chiaro che le partite vanno giocate e non tutto è scritto. Lo sanno anche Allegri e la società. Non è scritto che trionferanno in Champions e nemmeno che vinceranno il campionato». Vero, ma se ad una squadra che vince per 7 scudetti di seguito aggiungi due titolari (Cancelo e Emre Can) oltre a Cristiano Ronaldo, vien da sé che per le altre si fa dura. Tra queste c’è la Roma che a fronte di dieci acquisti (tra cui Pastore: «Mi piace, è un giocatore forte, avrà bisogno di tempo, per recuperare il ritmo italiano», le parole del capitano giallorosso) ha ceduto Nainggolan e ora si appresta a fare altrettanto con Alisson. Per il brasiliano, in vacanza in Sardegna, siamo entrati nella settimana decisiva. Anche a Trigoria, off record, c’è la consapevolezza che ci si sta avvicinando alla valutazione ritenuta congrua per il cartellino del brasiliano. Che alla fine, tra un sorriso e una battuta scherzosa, è proprio vicino a quella (78 milioni) che diede Pallotta ormai un mese fa, durante il suo soggiorno a Napoli, poi prontamente smentita e relegata a «tipico humor americano» dal club. Nelle ultime ore, gli intermediari che si stanno occupando della cessione del portiere in Premier, hanno ritoccato di qualche milione la proposta del Liverpool, avanzata in prima istanza giovedì scorso. Ora siamo arrivati a 60 milioni più 10 di bonus. Monchi (ancora) non ha accettato ma soltanto perché spera che a breve anche il Chelsea - per ora fermo, in attesa di capire il destino di Courtois - si unisca all’asta che vede ormai il Real Madrid abbastanza defilato (i blancos sono fermi a 50 milioni più 10 di bonus).

 
ATTACCANTE DA SCEGLIERE
Il destino di Alisson sembra comunque segnato. Una volta ceduto il portiere, Monchi completerà il mercato. Se come sostituto del brasiliano, oltre ad Areola, continuano ad essere monitorati i profili di Olsen e Cilessen, l’investimento la Roma lo farà sull’esterno offensivo alto a destra. Chiesa rimane il sogno (quasi proibito, viste le richieste della Fiorentina: 50 milioni); Berardi la carta da giocarsi in extremis (il Sassuolo chiede 30 milioni e a queste cifre Monchi, già poco convinto dell’attaccante, non tratta); Suso è invece più di un’opportunità. Nell’ambito della trattativa per il rinnovo di Florenzi, il ds e l’agente Lucci hanno parlato a più riprese della possibilità di trasferire lo spagnolo nella capitale. Operazione non facile (valutazione che, una volta scaduta la clausola di 38 milioni valevole per l’estero, si aggira ora sui 35 milioni) sulla quale si avranno più chiari i margini di manovra dopo l’assemblea dei soci del Milan, convocata per sabato.
LA NUOVA PARTNERSHIP
Oggi, invece, la Roma presenterà a Trigoria la nuova partnership con il marchio ‘La Molisana’, azienda italiana specializzata nella produzione di pasta. All’evento parteciperanno il dg Baldissoni, l’ad e la direttrice marketing de La Molisana, Giuseppe Ferro e Rossella Ferro. A margine, sarà presente anche De Rossi. Intanto l’Italia ha battuto (1-0) la Finlandia padrona di casa all’esordio negli Europei Under 19 grazie a un gol del romanista Zaniolo, classe ‘99. Ultimo aggiornamento: 11:48


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Davide si è inventato un lavoro: proteggere i gatti sui balconi di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma