ROMA

Roma-Napoli, le pagelle: Veretout un mostro, Zaniolo gol da favola

Domenica 3 Novembre 2019 di Alessandro Angeloni
Foto Fraioli
Veretout, un mostro. Smalling infallibile, Cetin ingenuo. Zaniolo gol da favola. 
PAU LOPEZ E 6,5
Se la vede brutta in più di un’occasione, specie nel primo tempo, ma è reattivo su Insigne. Nella ripresa osserva e controlla i pericoli.
SPINAZZOLA 7
Soffre i funambolismi di Insigne e Mertens, il meglio di sé lo dà quando allunga la falcata e si presenta in area avversaria, vedi lo scarico su Zaniolo (gol).
CETIN 6
Sporca una buona partita con l’intervento indeciso su Milik (gol) e con il fallo su Llorente, regalando una punizione horror. Esordio con espulsione finale.
SMALLING 7,5
Vola a togliere dalla linea di porta (colpo di testa di Di Lorenzo) la palla dell’uno a uno. Un salvataggio da tre/sei punti. Esaltante è il suo modo di volare su ogni pallone, si concede il “lusso” di un rinvio maldestro nel primo tempo e la Roma rischia di prendere gol. Un pizzico di umanità. 
KOLAROV 6,5
Lancia una bomba sull’angolino, ma Meret la disinnesca, così come gli acchiappa il rigore del possibile raddoppio. L’ingresso di Lozano cambia ancor di più l’umore. Finisce mettendo avanti il petto e l’esperienza. 
MANCINI 7,5
La palla scucchiaiata per Pastore odora di trequartista, il lancio (nell’azione del gol) per Spinazzola è alla Ruud Krol. E poi lo vedi in perfetta posizione da centrale difensivo. Giocatore completo, indispensabile. In versione santo, quando prega durante il rigore di Veretout. 
ZANIOLO 7,5
Il gol è pazzesco. Poi si occupa di fare ombra sulla catena di sinistra del Napoli, alternando giocate di forza e di fino. Garanzia. 
VERETOUT 8
Una prestazione da mostro. 
PASTORE 7,5
Si fa apprezzare per qualche recupero, sale in cattedra nella ripresa, illuminando l’Olimpico con qualche giocata poetica. Si procura il rigore che Veretout trasformerà. Illuminato.
KLUIVERT 7
Uno scugnizzo, che come ti giri, ti passa tra le gambe e scompare. Assiste il terzino e la punta centrale, prova spesso (finalmente) il tiro in porta dalla distanza, con uno prende la traversa. In costante crescita.
DZEKO 7
Prestazione meno incisiva rispetto al solito, ma è sempre attivo nelle azioni che contano. L’uomo a cui la squadra si appoggia nelle difficoltà.
PEROTTI 6
Aiuta a tenere palla.
UNDER 6
Ha poco nelle gambe e tanto nella testa. Fa subito il suo.
SANTON NG
FONSECA 8
Una vittoria esaltante, prestazione a tratti bellissima. Abbiamo davanti una squadra vera, che ancora può migliorare. Bravo a motivarla nei momenti complicati, stratega nel preparare le partite. La Roma ha anche imparato a soffrire.
ROCCHI 6,5
Con l’aiuto della tecnologia (non vede il mani di Callejon) porta a casa una prestazione senza sbandate.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma