Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma-Liverpool, attesi 5.000 inglesi. Mille sono ultrà, paura di vendette

Roma-Liverpool, attesi 5.000 inglesi. Mille sono ultrà, paura vendette
3 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Aprile 2018, 17:45 - Ultimo aggiornamento: 27 Aprile, 13:37

Paura a Roma per il ritorno della semifinale di Champions league fra Roma e Liverpool. Sono circa 5mila i tifosi ospiti attesi per il match in programma all'Olimpico mercoledì sera. Tra questi quasi mille dovrebbero essere ultrà e dunque considerati a rischio. Il dispositivo di sicurezza punterà a controllare le frange più violente delle tifoserie per scongiurare eventuali vendette dopo i fatti di Liverpool. In campo per garantire la sicurezza in occasione della partita all'Olimpico dovrebbero essere impiegati oltre mille agenti delle forze dell'ordine.

Timore soprattutto per gli obiettivi del centro più sensibili, con il ricordo ancora vivo della guerriglia scatenata dai tifosi olandesi del Feyenord tre anni fa.

LEGGI ANCHE ---->  Danneggiata la fontana della Barcaccia

Intanto sono stati rinviati a giudizio Filippo Lombardi e Daniele Sciusco, i due tifosi romanisti fermati a Liverpool con l'accusa di aggressione all'irlandese Sean Cox. «Ciò che è accaduto a Liverpool è inaccettabile e quanto di più distante dai valori dello sport. Roma condanna con forza ogni forma di violenza. Prendiamo le distanze da questi vergognosi episodi. Siamo vicini a Sean Cox e alla sua famiglia», ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi dopo la mozione di condanna dei fatti di Liverpool approvata all'unanimità dall'assemblea capitolina.

LEGGI ANCHE ----> A giudizio i due ultrà della Roma


Venerdì si terrà a Roma un vertice tra Liverpool, club giallorosso, Uefa e autorità di polizia per pianificare l'organizzazione della partita. Lo fa sapere in una nota pubblicata sul suo sito il club inglese, così da «poter fornire ai nostri tifosi in viaggio verso Roma le più complete indicazioni sulla sicurezza. Per questo abbiamo chiesto un incontro straordinario nella capitale, venerdì 27. Saranno presenti Liverpool, Roma, Uefa, autorità di sicurezza italiane».

LEGGI ANCHE ----> Indagine sullo striscione pro De Santis dei tifosi romanisti

«I funzionari del club si uniranno all'AS Roma, alla Uefa e alla polizia italiana e ai servizi di sicurezza per discutere specifiche decisioni in merito - sottolinea il club inglese - Il Liverpool cercherà chiarezza su una serie di questioni relative all'operazione della giornata della partita e spera che questa riunione straordinaria fornisca le necessarie rassicurazioni e informazioni essenziali. Il club ringrazia i suoi fan per il loro costante impegno su questo tema e spererebbe di fornire un aggiornamento dettagliato dopo l'incontro».


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA