Roma-Genoa, le pagelle: Kolarov detta legge, Gerson fa un errore fatale

Giovedì 19 Aprile 2018 di Alessandro Angeloni
9
Il migliore in campo è il risultato.
ALISSON 6
Un paio di uscite salva pericolo nel primo tempo, e nulla più. Piantato sul gol di Lapadula e poi respinge un tiro, che sarebbe finito a lato, di Pepito Rossi. Paura nel finale.
FLORENZI 6
Sta spesso alto, pronto ad accompagnare Under (poi Schick), suo coinquilino di fascia. Ha l’occasione di firmare il raddoppio, ma strozza il tiro in corsa, nella ripresa Perin gli nega due gol, ma in un’occasione sceglie l’egoismo (c’era Dzeko solo). Impreciso su qualche chiusura difensiva.
FAZIO 6
Supporta Juan Jesus nelle rincorse, pur essendo in possesso di una velocità inferiore al brasiliano. Di testa, ed è una conferma, resta insuperabile. Anche lui è tra gli “imbucati” da Lapadula. 
JESUS 5,5
La linea è molto alta e si trova spesso a inseguire sul costante lancio lungo del Genoa. Viene infilato da Lapadula, ma tutto nasce da un errore a centrocampo. Panico per qualche rinvio sbilenco.
KOLAROV 6,5
Con un cross prepotente nell’area pesca Under per il gol del vantaggio. Poi si concede anche un altro mezzo assist (corner) che innesca l’autogol dell’ex (Zukanovic). Non impeccabile in fase difensiva.
GERSON 5
Non si sottrae dal palleggio, né dalla lotta. Ma non si accende mai come si deve: pochi inserimenti, al minimo i palloni interessanti per gli attaccanti. Pandev gli ruba una palla drammatica. Erroraccio. 
GONALONS 5,5
Un po’ meglio rispetto alla partita giocata contro la Fiorentina. Ma a volte viene preso dalla frenesia e sbaglia anche gli appoggi più semplici.
LO. PELLEGRINI 6
Ha dinamismo e un buon piede, fa il regista itinerante e la mezz’ala d’inserimento. In area ci arriva ma senza mai trovare il pallone giusto. 
UNDER 6,5
Giocata di fino in area poco prima del gol, segnato quasi da navigato centravanti, che attacca palla e spazio. Poi, si perde nella sua ingenuità e qualche pallone lo spreca. E’ il settimo gol stagionale, sesto in campionato. 
DZEKO 6
Sta lì davanti e questo già è un punto di partenza per tutta la squadra, che a lui si appoggia e su di lui spera. Va al piccolo trotto stavolta, ma è sublime un’imbucata per Florenzi.
EL SHAARAWY 5,5
Mostra una certa voglia di volare, ma ogni sua sgroppata cade sempre sul più bello. Gli manca il colpo di grazia e forse un po’ di cattiveria.
MANOLAS 6
Torna subito a occupare la fetta centrale della difesa a tre: un buon intervento in area e una palla persa a centrocampo che innesca una ripartenza pericolosa del Genoa.
SCHICK NG
Ha poche occasioni per mettersi in mostra. Un po’ moscetto, fa arrabbiare Dzeko per un movimento sbagliato.
STROOTMAN NG
Porta sostanza in un momento di panico.
DI FRANCESCO 6
Cambia la squadra (tanto e inevitabilmente) e torna al 4-3-3, per poi rifinire, in situazione di pericolo, al modulo Barça. Non esaltante in un modo, né in un altro. Di buono c’è il risultato.
PAIRETTO 5,5
Troppo fiscale, a volte impreciso.  © RIPRODUZIONE RISERVATA