ROMA

La Roma cerca un'alleanza di mercato con la Juve per aggirare lo stop

Giovedì 19 Marzo 2020 di Stefano Carina
La Roma cerca un'alleanza di mercato con la Juve per aggirare lo stop

La certezza della Roma al 19 marzo (semestrale chiusa a - 87 milioni) si scontra perlopiù con due incertezze: 1) Esito trattativa Friedkin-Pallotta 2) Posizione finale in campionato (e in Europa League) con annessa o meno qualificazione alla prossima Champions. Su queste basi, in ottica futura, a Trigoria sono sempre stati abituati a immaginare lo scenario peggiore. E così, nell’immobilismo che grava su alcune operazioni (riscatti di Smalling e Mkhitaryan, rinnovo di Pellegrini), la società comunque si muove. Consapevole, soprattutto non dovesse arrivare quarta e a fronte di un mancato slittamento dei paletti del Fpp, che le linee guida saranno le solite: 1) Abbassamento dei costi 2) Plusvalenze 3) Profili giovani e operazioni low cost. Se nel primo caso la lista degli addii è lunga, per gli altri due punti proseguirà l’alleanza con la Juventus. Al vaglio nuove operazioni. Una di queste potrebbe riguardare Mandragora e Cristante, ipervalutando i due cartellini almeno una trentina di milioni. Ma attenzione anche a Orsolini (dovesse partire Under) per il quale Paratici ha un’intesa col Bologna simile a quella con l’Udinese per il regista. Sul fronte-giovani, si studia il rientro di Frattesi (c’è un diritto di riacquisto a 15 milioni). Per la fascia, piace Faraoni. A parametro zero, l’obiettivo è Bonaventura. Il tutto al netto dell’approdo di Friedkin.


© RIPRODUZIONE RISERVATA