ROMA

Roma, Fonseca: «Contro il Parma non cambierò. Florenzi? Resta un'opzione»

Sabato 9 Novembre 2019 di Gianluca Lengua

Paulo Fonseca, dall’hotel in cui sta alloggiando la squadra a Parma, non appare scoraggiato nonostante la sconfitta in Europa League. Testa al campionato in cui i giallorossi affronteranno domani alle 18 la squadra di D’aversa. Ecco le parole del tecnico. 

La formazione. «Abbiamo fatto molte partite in questo, ma io non cambierò molto per quella contro il Parma. Dobbiamo capire che quando la squadra sta bene non c’è necessità di cambiare. È vero che abbiamo giocato molto, ma non c’è bisogno».

L’umore della squadra. «Loro hanno capito che abbiamo perso e quando è così la squadra deve sentire che deve lottare di più per cambiare risultato nella prossima sfida. C’è comunque fiducia, abbiamo fatto una buona partita».

Il Parma. «Sono tutte partite difficili, è vero che sono forti in contropiede. Le azioni individuali di Gervinho sono pericolose. Sarà una partita difficile contro una buona squadra». 

La reazione del gruppo. «Me l’aspettavo. La squadra sta bene, abbiamo fatto delle buone partite e io mi aspettavo che giocasse bene in questo momento. Hanno fiducia, c’è un compromesso collettivo grande e questo è importante».

La posizione di Mancini. «Penso solo alla prossima partita, è vero che Diawara non è pronto per i 90 minuti e Mancini giocherà nella sua posizione».

Spinazzola. «Sta bene». 

Le uniche sconfitte contro squadre con difesa a tre. «Penso che la nostra squadra non abbia nessuna difficoltà ad affrontare avversari che giochino con la difesa a tre. È solo una coincidenza». 

Gli errori arbitrali. «Non ci sono scuse, dobbiamo capire che possiamo controllare solo quello che facciamo. La squadra deve giocare con ambizione, il resto non possiamo controllarlo». 

Florenzi. «Ha sempre la possibilità di giocare. Lui lavora bene, è pronto ad aiutare la squadra ed è questo che conta. Resta sempre un’opzione. La Nazionale? Non ci ho parlato a riguardo della convocazione». 

Le situazioni in contropiede. «Non abbiamo molto tempo per lavorare, ci siamo allenati oggi. Sono situazioni normali, il Borussia non è stato pericoloso e non ha avuto tante occasioni da gol. La squadra sta bene in tutti i momenti difensivi, ma è chiaro che possiamo migliorare».

Ultimo aggiornamento: 15:49


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma