AS ROMA

Roma, ecco l’Ajax che domina l’Eredivisie: l’ultimo scontro nel 2002-03 in Champions

Venerdì 19 Marzo 2021 di Gianluca Lengua
Roma, ecco l Ajax che domina l Eredivisie: l ultimo scontro nel 2002-03 in Champions

L’urna di Nyon sorteggia l’Ajax per la Roma, una delle tre squadre più pericolose rimaste in Europa League assieme a Manchester United e Arsenal rispettivamente accoppiate con Granada e Dinamo Zagabria. Solo due i precedenti con la squadra olandese che risalgono alla stagione 2002/03, due anni dopo lo scudetto del 2001 vinto con Fabio Capello in panchina. L’andata della seconda fase dei gironi si è disputata alla Johan Cruijff Arena ed è finita 2-1 per la squadra allora allenata da Koeman (in gol Batistuta per la Roma), il ritorno è terminato con un pari 1-1 (è stato Cassano ad annullare il vantaggio di Van der Meyde). La Roma non è riuscita ad andare avanti nella competizione e, oltre agli olandesi, si è scontrata anche con Arsenal e Valencia.

Roma, davvero unica: conquistata la qualificazione ai quarti per rappresentare l'Italia in Europa

L’Ajax attualmente è primo in classifica a quota 63 punti, a otto punti dal PSV Eindoven secondo e imbattuto nelle ultime 14 partite. Ha vinto in campionato 20 partite, ne ha pareggiate tre e perse solo due. In Champions, invece, è stato buttato fuori al girone composto da Liverpool, Atalanta e Midtjylland. Il terzo posto con 7 punti (2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte) gli ha concesso di scendere in Europa League, si è fatto strada contro Lille (battuto sia all’andata che al ritorno) e lo Young Boys (anche in questo caso doppia vittoria). L’Ajax è allenato da ten Hag, tecnico che in carriera ha lavorato nell’Utrecht e nella seconda squadra del Bayern Monaco. Gioca con il 4-2-1-3 e può contare su un tridente offensivo formato da Neres, Tadic e Haller (arrivato nel mercato di gennaio dal West Ham per 22,5 milioni ma fuori dalla lista Uefa per una clamorosa dimenticanza), nel ruolo di trequartista c’è Klaassen. In porta gioca Stekelenburg, vecchia conoscenza giallorossa che ha militato nella Roma dal 2011 al 2013 e che ha preso il posto di Onana squalificato 12 mesi per doping (ha assunto un farmaco proibito tra quelli prescritti alla moglie).

Ultimo aggiornamento: 14:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA