Conceicao: «Non credo alle difficoltà della Roma. Di Francesco? Siamo tutti sulla corda»

Conceicao: «Non credo alle difficoltà della Roma. Di Francesco? Siamo tutti sulla corda»
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura
Martedì 5 Marzo 2019, 16:42

Sergio Conceicao è agguerrito e deciso a recuperare il 2 a 1 dell’andata. Il tecnico del Porto non crede alla difficoltà della Roma e del tecnico: « Tutti sono in difficoltà non è questo che deve pesare. Tutto quello di cui si parla poco conta quando l’arbitro fischia. Non è per questo che la Roma è più forte o più fragile per aver perso l’ultima partita, siamo tutti sulla corda». Ecco le sue parole in conferenza stampa. 

Il match contro la Roma. «L’equilibrio è cercare di vincere, ma non di fretta. Sappiamo i punti forti della Roma, è il terzo miglior attacco della serie A, ha giocatori straordinari, a livello di schema tattico ed è molto forte. L’equilibrio è fondamentale per vincere la partita. Tutte le partite sono diverse, ogni partita ha la sua storia. Ho risposto alla domanda precedente dicendo che è sempre importante una o più soluzioni, per noi è importante la dinamica e il lavoro di squadra cosa che non è avvenuta nella scorsa partita».  


La fiducia. «La nostra fiducia non ha a che vedere con l’assenza o la presenza di un giocatore, ma col nostro rigore giornaliero. Nelle ultime partite abbiamo avuto buoni risultati giocando con calciatori che avevano pochi minuti, ma quel che conta è la squadra». 

La difesa. «Dovremo essere efficaci in attacco, dovremo essere aggressivi e saperci difendere. Questo equilibrio è fondamentale nella partita di domani».

Di Francesco in difficoltà. «Anche io sono in grande difficoltà. Tutti sono in difficoltà non è questo che deve pesare. Tutto quello di cui si parla poco conta quando l’arbitro fischia. Non è per questo che la Roma è più forte o più fragile per aver perso l’ultima partita, siamo tutti sulla corda». 

Roma difensiva. «Noi siamo preparati per una partita difficile e sappiamo che indipendentemente da quello che è il calcio italiano, la Roma ha subito dei gol. La Roma si difenderà molto bene e proverà a difendere un risultato favorevole e durante la partita può darsi che avremo un’altra strategia. La mia squadra sarà preparata per avere maggior potere di attacco». 

Messaggio di fiducia. «Non è necessario, abbiamo una partita decisiva che ci può portare ai quarti di finale. Non sono i tifosi che ci aiuteranno, dobbiamo fare qualcosa affinché i tifosi sentano che siamo motivati per vincere la partita». 

Cosa cambia rispetto all’andata. «Dipende dalla strategia della partita, dalle caratteristiche dei giocatori, dipende da un insieme di situazioni. Io ho analizzato la situazione della nostra ultima partita, non ho capito molto bene ciò che dicono alcune persone che parlano gratuitamente di calcio. Parlare di calcio a me piace, noi non dobbiamo dimenticare che l’attacco è la nostra prima difesa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA