Roma, Cristante: «Lazio più avanti di noi, ma faremo una gran partita»

Giovedì 29 Agosto 2019 di Gianluca Lengua
Dopo un anno di ambientamento e incolore, Bryan Cristante vuole riscattarsi e dimostrare al pubblico romanista di essere determinante. Il gioco di Fonseca lo aiuterà a cambiare passo con una propensione verso l’attacco senza tralasciare la fase difensiva: «L’allenatore vuole sempre avere la palla e abbiamo la possibilità di esprimerci al meglio e di fare un bel gioco. Vorrei fosse una stagione con tante vittorie: è la cosa più importante sia per un singolo, sia per la squadra. Quando riesci a vincere, riuscendo magari a portare a casa qualche trofeo, poi cambia completamente la stagione e anche le prestazioni individuali», le parole del centrocampista al Match Program. E a proposito di attacco, la vera sorpresa dell’estate è stata il rinnovo di Dzeko: «Sappiamo tutti che Edin è un campione, il giocatore migliore che si può avere in attacco. Siamo tutti contentissimi del suo rinnovo. Domenica l’ha fatto vedere, se mai ci fosse stato bisogno di avere una ulteriore conferma. Abbiamo visto ancora una volta cosa sa fare, speriamo solo che continui a fare gol così». In tribuna per il derby non ci sarà il presidente Pallotta (atteso nella Capitale nella seconda metà di settembre anche per un evento importante che si svolgerà in città), ma forse sugli spalti ci sarà Francesco Totti: «Tutti sappiamo cosa voglia dire derby qui a Roma. La stracittadina arriva ad inizio campionato, un momento in cui loro forse sono un po’ più avanti avendo mantenuto concetti e effettivi dell’anno scorso. Noi siamo in fase di lavoro però vogliamo fare una gran partita, e far vedere che siamo lì e vogliamo giocarci il campionato fino in fondo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma